Pescara, inaugurazione mostra progetto “MUSA design in corso” il 17 dicembre

Martedì 17 dicembre alle ore 18,30 presso la Sala Tosti dell’Aurum di Pescara, verrà inaugurata la mostra Progetto MUSA, Design in corso esposizione delle idee, dei prototipi e dei prodotti scaturiti dal laboratorio di ricerca e sviluppo finalizzato al recupero iconografico della cultura tessile abruzzese. La mostra si svolgerà nella Sala degli Alambicchi fino a domenica 22 dicembre (ma si estenderà anche al giardino d’ingresso con una originale istallazione natalizia) e si baserà sulla ricostruzione di un’officina creativa fisica e metaforica in cui tessuti, metalli, ceramica e carta racconteranno attraverso l’Arte, il Design e semplici idee di merchandising il mondo della musa ovina, nuova potentissima icona abruzzese in cui si condensano arte e natura.

Entrando nell’imponente Sala degli Alambicchi, i visitatori si immergeranno in una dimensione creativa totale che mescola gli oggetti più semplici, quali accessori per la cucina, moda, complementi d’arredo, t-shirts, giocattoli e souvenirs… alla scultura, al progetto letterario per l’infanzia, all’illustrazione, in una sorta di bazar di idee in cui non è chiaro il limite tra invenzione e origini ispirative.

Progetto MUSA, design in corso è un inno alla vulcanica inventiva umana e un esempio virtuoso di percorsi creativi alternativi che partono dalle fondamenta della nostra cultura, le rielaborano e su queste costruiscono idee commerciali che alimentano l’economia tanto quanto sostengono e tutelano l’identità di un territorio.

Inoltre, durante il periodo di svolgimento della mostra, i visitatori potranno partecipare al gioco a premio “cosa vorresti trovare sotto l’albero di Natale” e vincere l’oggetto preferito, un’opportunità di partecipazione attiva alla fase conclusiva del percorso creativo, che li investe del ruolo di giuria per quello che un domani diverrà bene di consumo.

Progetto MUSA (Mater Universalis Signorum Aprutii) è un laboratorio di progettazione volto all’ideazione di prodotti commerciali in materiali vari che recuperino le lavorazioni, le materie prime e l’iconografia della cultura tessile abruzzese.

Il progetto MUSA è ispirato al mito della musa ovina, affascinante animale mitologico immortalato in una misteriosa fotografia di fine ‘800, che qui assume il ruolo metaforico e poetico di legame universale e incontrovertibile tra la “bellezza artificiale” e quella naturale, rapporto genericamente sottovalutato e antropocentricamente orientato che in questo caso viene energicamente ribaltato ponendo la Natura ad origine di tutto.

Il Progetto MUSA, nasce nel gennaio del 2013, dall’incontro e dalla coincidenza di visioni della Magenta Srl, incubatore aziendale ermeneutico, e i designers Elisabetta Di Bucchianico e Dario Oggiano che ne curano la direzione artistica.

Dalla sua presentazione durante il Salone Internazionale del Design di Milano nell’aprile 2013 ad oggi, il progetto MUSA, e più in generale il mito della musa ovina, stanno rapidamente conquistando l’attenzione del mondo intellettuale, della stampa e del grande pubblico, e la scultura in lana e ceramica, sintesi dell’intero progetto, è stata esposta in occasione della presentazione dell’ultimo romanzo di Dacia Maraini a Sulmona e protagonista di OUTSIDE2013 a Castelvecchio Subequo e di molteplici ulteriori eventi.

Tra gli altri, presso il Museo della Transumanza di Villetta Barrea, nel Castello di Barrea, in occasione dei Colori del Territorio a Spoltore e della 44ma edizione della Mostra dell’Artigianato Artistico abruzzese di Guardiagrele.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *