Pescara, il Treno Verde di Legambiente in città dall’8 all’11 marzo

Città più smart, sostenibili, a misura di cittadino, ma soprattutto libere dallo smog. È la sfida che lancia il Treno Verde 2014, la campagna di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane dedicata al rilevamento dell’inquinamento atmosferico e acustico e pensata per informare, sensibilizzare e promuovere tra i cittadini le buone pratiche per una mobilità sostenibile e per l’abbattimento delle polveri inquinanti.  Il Treno Verde sarà a Pescara da sabato 8 a martedì 11 marzo 2014. Le sue carrozze sono allestite con una mostra interattiva per grandi e piccoli visitatori: un percorso verso città più smart, sostenibili, a misura di cittadino e soprattutto libere dallo smog. La mostra è visitabile presso la stazione di Pescara Centrale da sabato a martedì dalle 8,30 alle 13,30 per le scolaresche che si saranno prenotate, e dalle 16,00 alle 19,00 per il pubblico. Domenica 9 marzo la mostra è visitabile dalle 10,00 alle 13,00. L’ingresso è gratuito.

Ecco gli appuntamenti con il Treno Verde a Pescara:

Sabato 8 marzo: ore 16.00 Legambiente incontra il Coordinamento Abruzzese Mobilità Sostenibile (CAMS).

Lunedì 10 marzo:

ore 9.30 – Trofeo Tartaruga (sfida nel traffico cittadino tra bicicletta, auto, autobus per muoversi in città);

ore 11.00 – Conferenza stampa di presentazione del progetto Green Station e sottoscrizione accordo Legambiente Abruzzo-RFI: il progetto contribuisce a valorizzare, all’interno della città di Pescara, la Stazione centrale come spazio fisico volto che offra una serie di attività volte ad implementare un sistema unitario di gestione ambientale e sociale del territorio in esame. I cittadini  potranno usufruire di una sorta di “Centro servizi” in stazione, partecipando alle attività programmate con specifici piani di intervento o attingendo a servizi di sportello.

ore 16.00 – Presentazione Rapporto “Tutti in classe A” e “Pendolaria”

Martedì 11 marzo:

ore 10.00 – Conferenza stampa di presentazione dei dati raccolti da Treno Verde (a cura di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato): in ogni città vengono rilevati i dati relativi all’inquinamento acustico e alla qualità dell’aria. Oltre ai valori del PM10, vengono raccolte informazioni sulle concentrazioni nell’aria di benzene, biossido di azoto, monossido di carbonio, biossido di zolfo e ozono. Quest’anno verrà monitorato anche il PM 2,5, con l’obiettivo di fissare valori giornalieri o più a breve termine oltre il valore obiettivo come media annua attualmente vigente.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *