Pescara, giornata nazionale delle famiglie al museo il 12 ottobre

In un momento storico in cui la cultura in Italia soffre particolarmente esistono, nel contesto italiano, moltissime realtà che stanno portando avanti programmi di offerta culturale di altissimo livello per le famiglie con bambini. Sull’esempio degli altri paesi europei, molti dei quali all’avanguardia in questo settore, i musei si stanno organizzando predisponendo laboratori, visite guidate e supporti didattici per i piccoli visitatori. Il Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara nella “GIORNATA NAZIONALE DELLE FAMIGLIE AL MUSEO” presenta: “OFFICINA cambiodidestinazione” un progetto dell’insegnante Giovanna Diodati.

Il laboratorio didattico creativo -OFFICINA cambiodidestinazione- si avvale del metodo progettuale come creatività senza improvvisazione: acquisire un metodo di lavoro rendendolo attuabile in tutte le discipline di studio perché alla base del sapere. Il cambio di destinazione dei materiali mediante un riutilizzo attuato con ingegno e inventiva, progettualità e verifica, creatività e fantasia sono insegnamenti di un lavoro collaborativo per migliorarsi e crescere senza smettere mai di apprendere giocando.

Divertimento, Entusiasmo, Creatività, Interesse, Ingegno, Abilità, Unicità sono gli elementi che conducono a creare e costruire da nuovo senza banalizzare la fantasia e la creatività di cui i bambini sono capaci. Il GIOCO è esercizio di libertà e creatività e il PROGETTO è il valore aggiunto da ricercare nella condivisione e nella realizzazione dei singoli pezzi. In OFFICINA la ricerca e l’uso dei materiali è organizzazione e osservazione, l’analisi è verifica e valorizzazione della funzione ludica: questa parte è impegnativa ma stimolante e si riesce a svolgerla al meglio se si sceglie ciò che è più adatto allo scopo. La trasformazione è la fase necessaria per ottenere un oggetto finale che piaccia al bambino, mentre la condivisione è per il tempo necessario a sperimentare il gioco e capirne la ludicità. I GIOCATTOLI costruiti con materiali di scarto rappresentano, nella loro semplicità, dei veicoli molto significativi di conoscenza, confronto e di scambio di pensieri – fantasia – creatività.

Nel laboratorio ciascun componente ritrova elementi comuni e differenti e può constatare il proprio punto di vista di creatività e manualità. L’estrema duttilità della produzione inizia con un oggetto-giocattolo per arrivare a farne altri: l’unione fa la forza.

Domenica 12 ottobre 2014, alle ore 15.30, presso la “Sala Favetta” del Museo delle Genti d’Abruzzo di Pescara, si svolgerà il primo LABORATORIO che vedrà genitori e bambini impegnati insieme a costruire giocattoli e a condividere un’esperienza unica.

 

 

Prenotazione obbligatoria.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *