Pescara, Giornata della Memoria al Museo Colonna il 27 gennaio

Giornata della Memoria Martedì 27 gennaio 2015 h. 18.00 Museo Vittoria Colonna – Sala Convegni – Pescara. In occasione della Giornata della Memoria l’associazione Art Meeting in collaborazione con Arcigay Pescara, Jonathan Diritti in movimento e Laboratorio Le Antigoni, con il patrocinio del Comune di Pescara, presentano il film Il Rosa Nudo del regista Giovanni Coda. In memoria di tutte le vittime dell’olocausto e dell’omocausto. L’evento avrà luogo martedì 27 gennaio alle h. 18 presso la sala convegni del Museo Vittoria Colonna di Pescara.

Dopo la proiezione del film seguirà dibattito con la partecipazione di Giovanni di Iacovo (Assessore alla cultura del comune di Pescara), Renato Di Nicola (rappresentante Jonathan diritti in Movimento), Gianni di Marco (presidente Arcigay Pescara), Arianna di Tomasso (Ideatrice e D.A. Settimo Senso International Film Festival e del premio aurum per il cinema e la scrittura) e Anna Galilei (laboratorio Le Antigoni).

Il Rosa Nudo è un lavoro di cinematografia sperimentale ispirato alla Vita di Pierre Seel ed alla autobiografia scritta in collaborazione con Jean Le Bitoux, che a sua volta è stato uno dei più importanti attivisti per i diritti GLBT in Francia e in Europa. Questo toccante testo letterario non è stato mai tradotto in italiano. Parlare della vicenda traumatica di Seel, significa rimarcare gli orrori compiuti dai nazisti anche nei confronti di chi era schedato come omosessuale. Il Rosa Nudo si concentra soprattutto su un episodio doloroso e terribile che segnerà per tutta la vita l’emotività di Seel che, all’epoca dell’internamento, aveva solo 17 anni. Deportato nel campo di Schimerck, assisterà all’atroce morte del suo compagno.

Dopo la Première Nazionale alla 28ma edizione del Torino GLBT Film Festival 2013, la proiezione quale EVENTO SPECIALE “per il suo alto valore artistico, storico e morale” alla 7ª edizione del Queer Lion Award nel corso della 70ma Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2013 e la partecipazione all’ 11ma edizione del Florence Queer Festival 2013, il film di Giovanni Coda ottiene un riconoscimento internazionale vincendo il Gold Jury Prize quale MIGLIOR FILM al SOCIAL JUSTICE FILM FESTIVAL 2013 di Seattle.

 

GIOVANNI CODA

Videoartista, fotografo e regista cinematografico nasce artisticamente nel 1990. Nel 1995 fonda l’Associazione Socio Culturale Labor e nel 1996 il V-art (Festival Internazionale Immagine d’Autore). Ha 45 opere video all’attivo, diverse collezioni fotografiche e una vasta attività espositiva suddivisa fra pittura, fotografia e videoinstallazioni. Negli ultimi anni ha realizzato mostre e performance di video arte presentate e premiate in Italia e all’estero. Le sue opere sono state esposte a Madrid, Huelva, Assuncion, Siviglia, Barcellona, Francoforte, Berlino, Londra, Parigi, Tokyo, Kyoto, Beijing, New York, Amsterdam, Colonia, Roma, Milano, Venezia, Bergamo e altre città.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *