Pescara, Festival del documentario d’abruzzo: Parallax Sound

Domenica 17 marzo alle ore 17.30 presso la libreria la Feltrinelli di Pescara proiezione di Parallax Sounds di Augusto Contento.
La proiezione rientra nella Quinta edizione del Festival del documentario d’Abruzzo.

Parallax Sounds esplora le intime connessioni tra musica e paesaggio urbano a Chicago, attraverso un’intervista con musicisti che hanno contribuito a forgiare la vibrante scena musicale della Chicago underground negli anni ’90, come Steve Albini, Ken Vandermark, Ian Williams, David Grubbs, Damon Locks. Non a caso le loro testimonianze sono riprese sempre nel contesto urbano e in movimento, facendoci comprendere come questi artisti hanno dato vita e generato una musica in funzione dell’ambiente in cui vivono.
Qui l’arte non è solo musica ma anche capacità di convivere e sperimentare nuovi progetti. Non solo scrivendo note sul pentagramma ed usando le ultime tecnologie ma considerando anche una perfetta coesione con lo sviluppo urbano e con quello che madre natura ci ha regalato.
“Qui tutto è possibile” ci dicono i protagonisti che hanno portato Chicago ad imporsi come una delle città musicalmente più interessanti degli Stati Uniti, nonostante una posizione decentrata rispetto allo storico binomio West/East Coast. Un’ottima pellicola realizzata dal regista abruzzese che ci riassume, con un’incursione storica ma ancora “in progress”, la forte connessione ed importanza che Chicago ha dato e da
tuttora alla musica e al paesaggio. Premio Speciale della Giuria al 30° Torino Film Festival.

Augusto Contento è nato a Lanciano (Chieti) nel 1973 e vive a Parigi dal 2000. “Onibus”, il suo primo documentario, è stato presentato al Museo dell’Immagine e del Suono di San Paolo, in Brasile, e inserito nel programma dei seminari As Dimensões Imaginárias da Natureza (Imaginary Dimentions of Nature), presieduto dal sociologo d Michel Maffesoli. Il suo secondo film documentario è “Tramas”.
Del 2008 è il suo terzo film documentario intitolato “Estradas d’Agua” (“Strade d’Acqua”) prodotto da Cineparalleli Hobo Shibumi in collaborazione con l’Instituto Cultural Amazônia Brasil. Nel 2012 oltre Parallax Sounds ha realizzato anche Journal de Bord d’un Bateau Fantome.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *