Pescara, Festa del solstizio d’estate il 24 giugno

FESTA DEL SOLSTIZIO D’ESTATE mercoledì 24 giugno 2015  |  Ore 19:00 al Museo delle Genti d’Abruzzo | Auditorium “L. Petruzzi” Via delle Caserme, 60 – Pescara. Nel folklore religioso la festa di San Giovanni Battista è certamente una delle più emblematiche. In occasione del solstizio estivo, celebrato seguendo ancora l’antico calendario “Giuliano”, la notte che precede il 24 giugno, si festeggia San Giovanni il “Battista”. Nella cultura tradizionale, la sua testa decapitata viene simboleggiata dal sole che espandendo i suoi raggi come “benefiche” appendici insanguinate, conferirebbe proprietà rigenerative all’acqua del mare, dei fiumi, delle fontane, persino alle gocce di rugiada, infatti le piante aromatiche e medicinali vengono raccolte in questa giornata. L’intero spazio temporale dell’aurora, quindi, è saturo di significati simbolici e diventa occasione per stringere legami di comparatico tra amici “fraterni”, l’acqua è il veicolo del rituale. I contraenti si avvicinano ad una fonte o ad un corso d’acqua, si lavano reciprocamente il volto e le mani e agganciando i mignoli delle rispettive destre pronunciano la seguente formula: Cumbare e cummarozze/facemece a cumbare/Se male ce vulème / a lu ‘mbèrne ci ni jème/ si bene ce purteme ‘mbaradise ci artruvème (Compare e commare/facciamoci a compari/ Se male ci vogliamo/all’inferno ce ne andiamo/Se bene ci portiamo in paradiso ci ritroviamo). Conclude il rituale l’offerta di un mazzolino di fiori campestri ed erbe aromatiche, chiamato ramajette. Il 24 giugno il Museo delle Genti d’Abruzzo e l’ASTRA-AMICI DEL MUSEO, proseguendo nel proprio impegno rivolto alla conoscenza del patrimonio culturale tradizionale, rinnovano l’antico rito del “comparatico”, invitando tutti i partecipanti a ritrovarsi in questo rituale che celebra l’amicizia. La serata sarà allietata dallo spettacolo offerto dal gruppo “I colori del Territorio”, un’ associazione culturale di Spoltore che propone e divulga aspetti e tematiche legati alla valorizzazione del paesaggio, dell’arte e della cultura tradizionale del territorio.

Programma

Ore 19:00

Adriana Gandolfi, Presidente dell’Associazione ASTRA-AMICI DEL MUSEO, illustrerà i contenuti magico rituali legati a questa ricorrenza.

Concluderà Franca Minnucci, trattando delle tradizioni del San Giovanni riportate nell’opera dannunziana “La figlia di Iorio”.

Ore 20:00

Comparatico e cena seguiti da canti e balli a cura dell’associazione “I colori del territorio”. Menu a base di profumi mediterranei con erbe aromatiche in collaborazione con il Caffè Letterario “P. Barberini” / Il Diavolo e l’Acqua Santa.

 

Menù

Gran Buffet Fantasia dello Chef

Parmigiana al profumo di timo, Sformato di Patate con noce Moscata e Rosmarino, Polpette al

Pomodoro con Coriandolo e Prezzemolo, Salsicce al Montepulciano e Alloro, Patate alla Contadina,

Involtini di Zucchine con Crema di Patate e Cannella, Carote Saltate Burro e Salvia, Cicoria Aglio

Olio e Peperoncino, Caponata di Melanzane profumate al Basilico, Bruschettine Miste, Peperoni e

Uova e tanto altro…

 

Primi Piatti

Orecchiette Crema di Zucchine Speck

oppure

Farfalle Fantasia di Verdure

 

Pietanze

Pollo agli Agrumi e Menta

 

Contorni

Patate al Rosmarino

Verdure Grigliate

 

Bevande incluse

Costo della Cena: € 20,00

Prenotazioni: 347 6265113

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *