Pescara, donati computer alla Biblioteca

Il Consigliere regionale Leandro Bracco ha donato cinque computer, un abbonamento triennale al settimanale L’Espresso e 1500 euro in denaro alla biblioteca provinciale di Pescara. In tutto sono circa 4.000 euro. L’iniziativa è stata presentata questa mattina nella sala “La Figlia Di Iorio” del Palazzo provinciale di Pescara. “Continuo, nonostante sia stato espulso dal movimento 5 stelle, il mio impegno assunto in campagna elettorale di tagliarmi ogni mese il 70% del mio stipendio (pari a 6 mila euro) – spiega il Consigliere regionale Leandro Bracco –. I fondi, come noto, saranno destinati a opere di bene, il cui beneficiario sarà sempre e solo la collettività. Dopo i cinque computer acquistati e donati alla biblioteca comunale di Roseto – osserva Bracco – ho scelto la biblioteca provinciale di Pescara, che rischia l’isolamento dopo i tagli attuati negli ultimi mesi. Quella di oggi è stata per me una bella giornata per due motivi: i ringraziamenti ricevuti dagli utenti della biblioteca e le parole di elogio e apprezzamento espresse nei miei riguardi da parte del Presidente della Provincia di Pescara, Antonio Di Marco, dal Direttore della biblioteca, Enzo Fimiani, dalla Consigliera provinciale con delega alla Cultura, Leila Kechoud, e dal dott. Andrea D’Emilio, dalla cui segnalazione è nato il mio interessamento verso questa biblioteca. Nei prossimi mesi – conclude Leandro Bracco – programmerò altre iniziative a favore della comunità abruzzese”. I 1.500 euro saranno impiegati per la riverniciatura delle ringhiere esterne al palazzo provinciale e alla ristrutturazione dei bagni riservati.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *