Pescara, crisi aziendali e concordato: corso per commercialisti e avvocati

Una sinergia concreta per la crescita professionale di avvocati, commercialisti ed esperti, per approfondire come evitare i fallimenti aziendali e gli inevitabili impatti socio-economici. Ha preso il via ieri, giovedì 30 gennaio 2014, sotto questo auspicio il corso di aggiornamento professionale “Teoria e pratica delle procedure concorsuali”, la cui prima edizione sarà sul tema “Gli accordi di ristrutturazione ed il concordato preventivo”. L’iniziativa formativa, articolata in dieci lezioni che andranno avanti fino a giugno, nasce dalla collaborazione tra il Dipartimento di Scienze giuridiche e sociali dell’Università “d’Annunzio” di Chieti-Pescara, l’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Pescara, la Fondazione per la promozione della cultura professionale e dello sviluppo economico, l’Ordine degli Avvocati di Pescara e la Fondazione “Forum Aterni”, in partnership con FastFinance del Gruppo Banca Ifis. 

Alla lezione inaugurale presso l’ateneo di viale Pindaro hanno portato il loro saluto i docenti Federico Briolini e Lorenzo Del Federico, direttori del corso,Donato Di Campli, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Pescara, Domenico Di Michele, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Pescara, Giuseppe Antonio Cassano, presidente del Tribunale di Pescara, Giancarlo Grossi, presidente della Fondazione per la promozione della cultura professionale e dello sviluppo economico, e Caterina Verrigni, dell’Università di Pescara. A seguire, si sono alternati sulla cattedra Giovanni La Croce, dottore commercialista di Milano, Marco Giuliano, dell’Università Politecnica delle Marche, e Diego Valentinetti, dell’Università di Chieti-Pescara, che hanno relazionato sul tema “La crisi d’impresa: emergenze aziendali e soluzioni concorsuali”.

“Purtroppo – ha detto nel suo intervento introduttivo Domenico Di Michele, presidente dell’Ordine dei Commercialisti di Pescara – le crisi aziendali negli ultimi anni sono aumentate esponenzialmente, con impatti sull’occupazione e sul tessuto socio-economico davvero forti. Un corso come questo, dunque, mira a favorire una conoscenza di strade alternative al fallimento, come il concordato preventivo, in grado di garantire tutti gli attori in gioco”. “Aver pensato e realizzato insieme all’Ordine dei Commercialisti all’Università questo corso – gli ha fatto eco Donato Di Campli, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Pescara – sta lì a dimostrare che insieme si può lavorare non solo per la propria crescita professionale, ma in definitiva per il bene dell’intera collettività. Il nostro grazie, dunque, a tutti coloro, Università in primis, che hanno collaborato alla riuscita”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *