Pescara, creatività ecosostenibile: aperitivo culturale il 4 novembre

Creatività ecosostenibile: è il tema del primo incontro organizzato il prossimo 4 novembre da #Ubuntu, piattaforma di conoscenza, riflessione e condivisione che, sulla scia dei caffè in tutta Europa, fa nascere a Pescara un luogo di confronto e di dialogo su temi di interesse per il mondo che in cui viviamo.

Curata da esperti, studenti universitari e docenti, l’iniziativa si presenta come aperitivo culturale presso il Lounge&Restaurant LINK di Pescara, Via Falcone e Borsellino, dalle 19.30. (ingresso con apericena € 10.).

Quali le domande, quali gli obiettivi della serata? Innanzitutto parleremo di pianeta Terra, di risorse energetiche, di impatto antropologico e di impronta ecologica, ma soprattutto proveremo a rispondere alla domanda: “cosa fare”, a partire dai comportamenti individuali, fino a mettere in luce  progetti per una creatività ecosostenibile, nel vivere quotidiano, nelle imprese, nell’arte.

Ma perché #Ubuntu? Ubuntu è un’etica dell’Africa sub-Sahariana che si focalizza sulla lealtà e sulle relazioni reciproche delle persone.Nelson Mandela diceva che «Una persona che viaggia attraverso il nostro paese e si ferma in un villaggio non ha bisogno di chiedere cibo o acqua: subito la gente le offre del cibo, la intrattiene. Ecco, questo è un aspetto di Ubuntu, ma ce ne sono altri. Ubuntu non significa non pensare a se stessi; significa piuttosto porsi la domanda: voglio aiutare la comunità che mi sta intorno a migliorare?»

Introdurrà i lavori Andrea Conte, fisico dell’Università La Sapienza di Roma che alimenterà il dibattito tra i presenti. Ecologia, economia, ma anche arte: l’intervento di Antonio Zimarino, studioso di arte contemporanea, fornirà una suggestiva interpretazione del rapporto uomo-ambiente, un punto di vista non usuale carico di contenuti e di prospettive.

Una forma ulteriore di coinvolgimento che caratterizza l’evento del 4 novembre a Pescara è il live twitting che proponiamo a tutti coloro che sono interessati ad interagire: su twitter, con gli hastagh #Ambiente e #ubuntu e menzionando@UbuntuPescara, entreremo in uno scenario ancora più ampio di condivisione, tra città collegate e unite dalle strette maglie dei social networks.

#Ubuntu a Pescara è supportato da Ecoone, iniziativa culturale su scala internazionale promossa da docenti, ricercatori e professionisti che operano nel settore delle scienze ambientali e dal gruppo editoriale Città Nuova, una realtà attiva nel panorama editoriale italiano e internazionale dalla seconda metà degli anni Cinquanta che offre una cultura e un’informazione che fa del dialogo e della fraternità i suoi valori di riferimento.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *