Pescara, convegno Dannunziano al Mediamuseum il 10 ottobre

Domani, 10 ottobre si aprirà al Mediamuseum di Pescara il 41° Convegno Internazionale di Studi dannunziani sul tema “D’Annunzio, la guerra, l’Europa”.

Promosso dalla Fondazione Edoardo Tiboni per la cultura e dal Centro nazionale di Studi dannunziani, il convegno si svolgerà in due giorni (10 e 11 ottobre) a Pescara e poi a Venezia in collaborazione con l’Università Ca’ Foscari (24 novembre) con la partecipazione di Pietro Gibellini, Gianni Oliva e Dante Marianacci, presidente del Centro Studi dannunziani.

Il 1914 è la data che segna l’inizio della Grande Guerra che incendiò l’Europa lasciando insoluti i problemi che l’avevano scatenata e ponendo le premesse per il secondo conflitto mondiale. Gabriele d’Annunzio ebbe un ruolo non secondario nel promuovere l’intervento dell’ Italia sfociato nella dichiarazione di guerra del 24 maggio 1915. L’occasione centenaria invita a riconsiderare la figura di d’Annunzio alla luce di questo evento senza circoscrivere il tema del convegno alla mera vicenda militare, ma estendendo lo sguardo alla sua figura complessiva di scrittore e uomo d’azione, proiettandola sul vasto scenario europeo. Il convegno pescarese vedrà la partecipazione di insigni studiosi e critici dell’opera dannunziana provenienti anche dalla Francia, oltre che dall’Italia come Giorgio Bàrberi Squarotti (La guerra: epica ed orrore), Alessandro Scarsella (Il 14: guerra europea e letteratura), Francois Livi (D’Annunzio a Parigi nei primi mesi della Grande Guerra), Mario Cimini (Il n’y a plus d’Alpes: d’Annunzio, la Francia ed il mito del “Rinascimento latino”), Elena Ledda (Scritti guerrieri: ai confini della parola e alla soglia dell’azione), Lorenzo Braccesi (L’opposizione Europa/Asia nella poesia dannunziana, Il paradigma di Micale), Marilena Giammarco (‘Quel falso limitare’ tra la vita e la morte. Paesaggi adriatici nella “Licenza”), Andrea Lombardinilo (Giornali di guerra e prigionia. D’Annunzio, Gadda e il mito della “società in trincea”),Maria Rosa Giacon (Fra pre-testo e intratesto: la circolarità complementare di “Notturno”, “Licenza” e i “Taccuini” dell’artista-soldato), Marco Presutti (Il mito di Europa in Gabriele d’Annunzio), Gianni Oliva (Faville di guerra: d’Annunzio e l’intervento), Angelo Piero Cappello (Bùccari: la guerra e la “Beffa” di Gabriele d’Annunzio), Raffaele Giannantonio(D’Annunzio: la guerra e l’architettura), Walter Tortoreto (Toscanini a Fiume con d’Annunzio).

Il convegno si aprirà alle ore 9,30 di venerdì 10 ottobre con i saluti di Edoardo Tiboni, di Dante Marianacci e del Sindaco di Pescara,  Avv. Marco Alessandrini, per poi proseguire nel pomeriggio del 10 alle ore 16,00 ed infine concludersi sabato 11 mattina (dalle ore 10,00) con la partecipazione del Sen. Franco Marini, presidente del Comitato storico scientifico per gli anniversari di interesse nazionale.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *