Pescara, concorso ABRUZZODOC il 24 e il 25 giugno

Il Festival, dedicato esclusivamente al genere documentario, si apre DOMANI mercoledì 24 giugno con il concorso AbruzzoDoc presso la Libreria la Feltrinelli e proseguirà giovedì 25 giugno.

Nei giorni di giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 luglio presso l’Aurum le proiezioni delle altre sezioni in cui il Festival è strutturato.

Domenica 5 è la giornata dedicata alle premiazioni cui parteciperanno i registi dei lavori vincitori.

Il Festival, organizzato dall’A.C.M.A. – Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese, è giunto quest’anno alla settima edizione. La manifestazione si propone di valorizzare e promuovere la diffusione, la conoscenza e la fruizione del cinema documentario sia italiano che internazionale, offrendo un’occasione per riflettere sulla contemporaneità attraverso una serie di punti di vista differenti che arricchiscano e mettano in discussione il proprio sguardo personale.

Il 24 e 25 giugno film in concorso per ABRUZZODOC presso la Libreria la Feltrinelli di Pescara con inizio alle ore 17.00 con la presenza degli Autori. Sarà la giuria del pubblico a votare i documentari.

 

mercoledì 24

ore 17.00 Itinerari della bellezza: Abruzzo di Marco Leopardi, 26’

Un viaggio d’autore dentro l’identità dell’ABRUZZO. Lo sguardo dell’autore segue lo scambio tra il paesaggio e l’espressione dello stesso nell’opera dell’uomo.

a seguire: Igor di Marco Antonecchia, 6’ (sarà presente l’autore)

Igor è un uomo come tanti che anni fa è riuscito illegalmente ad entrare in Italia alla ricerca di un futuro migliore che l’Ucraina sua terra d’origine non poteva al momento promettergli

a seguire: Good time for a change di Danilo Melideo, 52’ (sarà presente la co-autrice e aiuto regista Manuela D’Andreamatteo)

Il diario di viaggio di un giovane italiano aspirante migrante in Canada

giovedì 25

ore 17.00 Made in by di Luigi Milardi, 52’ (sarà presente l’autore)

Uno sguardo ravvicinato al regime bielorusso dove le speranze dei giovani artisti indipendenti si scontrano con la censura del KGB

a seguire: Non chiamateli mostri. Storie di ordinaria schiavitù di A. Graziani, V. Valente, M. Vollaro, 24’ (saranno presenti gli autori)

La tratta di esseri umani è uno dei commerci più floridi ed al tempo stesso più abietti messi in piedi dall’uomo

 

Le proiezioni delle altre sezioni saranno tutte nei giorni di giovedì 2, venerdì 3, sabato 4 e domenica 5 luglio presso l’Aurum.

Una commissione di selezione presieduta dal Direttore artistico Davide Desiderio, ha esaminato tutti i documentari giunti e ha operato la selezione.

Il Festival si articola nelle seguenti sezioni: concorso AbruzzoDoc, concorso per documentari italiani d’autore; concorso internazionale per documentari; concorso a tema per cortometraggi.

 

ABRUZZODOC dedicato ai documentari che si occupano di tematiche legate al territorio abruzzese o girati in Abruzzo e/o realizzati da registi nati e/o residenti nella regione

Itinerari della bellezza: Abruzzo di Marco Leopardi

Igor di Marco Antonecchia

Good time for a change di Danilo Melideo

Made in by di Luigi Milardi

Non chiamateli mostri. Storie di ordinaria schiavitù di A.Graziani, V. Valente, M. Vollaro

 

PANORAMA ITALIANO riservato ai documentari italiani d’autore dedicato alle opere italiane più interessanti della passata stagione

A TAXI WITH A VIEW di Barbara Nava

BANDA RICICLANTE di Davide Rizzo

IL FUTURO È TROPPO GRANDE di Giusy Buccheri, Michele Citoni

GREEN LIES di Andrea Paco Mariani, Angelica Gentile

HABITAT di Emiliano Dante

PEPPUTTO di Giovanni  Rosa, Sergio Ruffino

RADICI di Felice Fornabaio

LA REPUBBLICA DEI RAGAZZI di Dario Albertini

ROMA TERMINI di Bartolomeo Pampaloni

VITE AL CENTRO di Nicola  Zambelli, Fabio Ferrero

 

VISTI DA VICINO concorso Internazionale dedicato ai documentari provenienti da tutto il mondo

BLA CINIMA di Lamine Ammar-Khodja, ALGERIA

EL ROURE, UNA SCUOLA VIVA di  Antonio Laforgia, ITA/SPAGNA

EMERGENCY EXIT – YOUNG ITALIANS ABROAD di Brunella Filì, ITA/USA

LUNGOTEVERE di Marie-Jeanne Tomasi, FRANCIA

NO PASARAN. A STORY OF MEN AND WOMEN WHO FOUGHT AGAINST FASCISM di Daniel Burkholz, GERMANIA

SINAI. UN ALTRO PASSO SULLA TERRA di Alberto Gemmi, Enrico Masi, ITALIA/CROAZIA

 

Concorso A TEMA che quest’anno è riservato a cortometraggi la cui tematica si ispira all’Expo 2015 il più grande evento globale sull’alimentazione: “Nutrire il pianeta. Energia per la vita” l’energia per la vita è il cibo. Il cibo come diritto, piacere, cultura, innovazione, identità.

Questi i cortometraggi che verranno votati dal pubblico in sala:

MANI di Michele Trentini

DAILY LYDIA di Marco Zuin

THERE SHE BLOWS di Francesco Cabras e Alberto Molinari

 

Tra i lavori finalisti che parteciperanno ai concorsi verrà premiato:

❖ Miglior opera per la sezione Abruzzo.Doc

❖ Miglior opera per la sezione Panorama italiano

❖ Miglior opera per la sezione internazionale Visti da vicino

❖ Miglior opera per la sezione internazionale a tema

 

Dal 2007 l’A.C.M.A., Associazione Cinematografica Multimediale Abruzzese ha intrapreso il progetto del Festival per offrire al pubblico la possibilità di accostarsi alle tante forme di osservazione e di indagine della realtà nelle quali si articola il linguaggio cinematografico, nonché per creare spazi di espressione per quegli autori e quei registi che con intelligenza e coraggio si cimentano nella narrazione e nell’analisi della realtà contemporanea.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *