Pescara, “Concerti sotto le stelle”: Rosalia De Souza & Maurizio Di Fulvio Trio il 2 luglio

Appuntamento il 2 luglio 2015 a Pescara con il concerto di Rosalia De Souza & Maurizio Di Fulvio Trio. L’evento musicale del Pescara International Music Festival, si terrà al Porto turistico a partire dalle ore 21.30. Rosalia De Souza & Maurizio Di Fulvio Trio apriranno con la loro musica “Concerti sotto le stelle”, Pescara International Music Festival, ventiduesima edizione.

Rosalia De Souza è una delle più apprezzate cantanti ed interpreti di musica brasiliana. Nata a Rio de Janeiro nel distretto di Nilopolis, famoso per le sue tipiche samba, arriva in Italia nel 1988 e realizza subito numerose esperienze con artisti brasiliani ed europei. Ha calcato le scene internazionali più prestigiose, come l’Olimpia di Parigi, il World Festival a Madrid, il Womad a Las Palmas nelle Gran Canarie, l’Auditorium del Parco della Musica di Roma. Nel 2001 è il prestigioso Montreux Jazz Festival a regalarle il primo grande palcoscenico internazionale, dove si esibisce con Nicola Conte, che produce anche il suo primo album da solista, Garota Moderna, pubblicato nel 2003, e un anno dopo arriva anche Garota Diferente. Nel 2006 pubblica Brasil Precisa Balançar, album prodotto dal leggendario Roberto Menescal con la partecipazione di Marcos Valle e registrato interamente a Rio de Janeiro. Nel 2008 arriva il terzo album solista D’improvviso, che la consacrerà come miglior cantante ed interprete della musica brasiliana in Italia. Nel concerto, accompagnata dal trio di Maurizio Di Fulvio, presenta un programma di rara bellezza, con un’interpretazione elegante e trascinante del choro brasileiro e della bossa-nova. Si passa da Milton Nascimento ad Antonio Carlos Jobim, da Alfredo Viana a Chico Buarque, da Luis Bonfà a Marcos Valle.

 

Maurizio di fulvio

• Maurizio Di Fulvio, nato il 9 aprile 1964 e originario di Serramonacesca, risiede a Pescara. Avviato all’arte e alla musica già dalla scuola elementare, si diploma a Liceo “G. Galilei” di Pescara, all’Università DAMS di Bologna e al Conservatorio “U. Giordano” di Foggia. • Tra il 1985 e il 1990 si perfeziona in interpretazione e composizione seguendo, tra gli altri, corsi tenuti da Alirio Diaz, Juliam Bream, Abel Carlevaro, John Scofield e Pat Metheny e ottiene primi premi e vari riconoscimenti in concorsi prestigiosi. • Dal 1990 è protagonista di una brillante carriera musicale di carattere intercontinentale, tenendo una media costante di oltre 100 concerti all’anno in qualità di solista e con formazioni varie nei festival più prestigiosi a fianco dei più grandi chitarristi e musicisti. Si esibisce in ogni angolo della penisola italiana (comprese le isole) ed è invitato tutti gli anni presso la Fundación “Andrés Segovia” di Linares (Andalucìa), tempio mondiale della chitarra, e nelle maggiori città spagnole. Suona in gran parte dell’Europa (Francia, Regno Unito, Belgio, Germania, Svizzera, Polonia, Repubblica ceca, Slovacchia, Austria, Ungheria, Slovenia, Croazia, Montenegro, Russia, Ucraina, Turchia, Grecia), in diversi Stati dell’USA (California, Kansas, Pennsylvania, South Carolina, Florida, Georgia), nell’America latina (Messico, Cuba, Nicaragua, Costa Rica, Venezuela, Ecuador, Brasile, Uruguay, Argentina), e ancora in Israele, Tailandia, Giappone. • Riceve l’attenzione di importanti compositori, tra cui gli italiani Sylvano Bussotti, Luciano Berio, Salvatore Sciarrino, che spesso gli affidano la revisione, l’adattamento e l’interpretazione delle loro opere e importanti sono le tante collaborazioni con eminenti musicisti, tra cui Pierre Hommage, Milton Masciadri, Bobby Watson, Ray Mantilla, Irio De Paula, Stochelo Rosemberg, Rossana Casale, Rosalia De Souza, Antonella Ruggiero e altri ancora. • Significativi sono le lodevoli testimonianze del pubblico e gli elogi ricevuti dalle più importanti testate giornalistiche internazionali che lo definiscono uno dei chitarristi più interessanti ed innovativi del panorama musicale contemporaneo. …“versatile ed eclettico, dal temperamento caldo e spontaneo, abile improvvisatore e raffinato arrangiatore”, …“capace di leggere e restituire con la medesima forza ed intensità linguaggi assolutamente diversi”, …“la sua esecuzione, a volte grintosa ed energica, altre volte raffinata ed ornata, sempre in bilico tra rispetto della tradizione e innovazione”, …“è sorretta da un’innata eleganza strumentale”… • Compone più di 50 brani di carattere vario destinati all’esecuzione solistica e da camera, partecipa a numerose sedute discografiche (in studio e live) in Europa e America con autorevoli musicisti del posto e come leader incide i compact-disc Sweety notes del 2000, Mediterranean flavours del 2003, A flight of fugues del 2004, On the way to wonderland del 2007 e Carinhoso del 2010 nei quali si ascolta un repertorio che comprende pagine della letteratura chitarristica, composizioni proprie, trascrizioni, arrangiamenti ed improvvisazioni di matrice jazzistica e latino-americana. Molte delle sue esecuzioni vengono registrate e trasmesse da emittenti televisive e radiofoniche di diversi paesi del mondo. “Un’autentica saudade swing e fragranze mediterranee aleggiano nel repertorio dei brani incisi dal chitarrista abruzzese” … “Nell’itinerario artistico confluiscono il jazz nero, il jazz latino, il rock, le tinte del classico e la sensibilità di un’interprete che coniuga in sè una tecnica solida e una raggiante vena compositiva. Di Fulvio assembla con il suo strumento un incredibile mosaico di note, spadroneggia sulle corde, si confronta egregiamente con maestri di calibro mondiale, arrangiando liberamente brani celebri di Gillespie e Jobim, Santana e Metheny, Porter e Pastorius e ancora Bach e Duarte, e rivela soprattutto le sue ottime doti di bravo compositore”. • ➢ Si dedica all’insegnamento e nel 1993 ha avuto l’incarico di docente di chitarra presso il Conservatorio di Foggia. Successivamente insegna presso l’Istituto Pareggiato di Modena e nei Conservatori di Verona e Padova. Inoltre tiene regolarmente corsi di perfezionamento e master-class nelle Università e nelle istituzioni musicali europee ed americane sul repertorio chitarristico tradizionale e sull’impiego della chitarra classica nel jazz ed è membro di giurie di vari concorsi di chitarra. •  È responsabile di eventi abruzzesi di alto profilo culturale, nei quali promuove i migliori artisti internazionali e insieme i giovani talenti. Nel 1993 crea la manifestazione Concerti Sotto le Stelle – Pescara International Music Festival, che si svolge in estate a Pescara, nel 1996 La chitarra – Festival Internazionale dell’Adriatico e nel 1997 Maiella in Musica. Dal 2000 è direttore artistico del Festival della Valle dell’Orfento e del Concorso “Paolo Barrasso”, iniziative che si tengono a Caramanico Terme. Dal 2007 è ideatore della kermesse I Concerti Aperitivo e dal 2008 dirige Sabato in Concerto, stagione musicale della Fondazione Pescarabruzzo che si tiene a Pescara e provincia.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *