Pescara, cinema Massimo: programmazione dal 7 al 13 febbraio

I film in programmazione al Cinema Massimo:  Les Miserables, Lincoln,  Warm Bodies, Aspromonte

Cinema Massimo di Pescara, Via Caduta del Forte Telefono: +39 0854 212 225

SALA 1
Les miserables (no 7 e 12 febbraio)
Ambientato sullo sfondo della Francia del 19mo secolo, Les Misérables racconta una storia affascinante di sogni spezzati e di amore non corrisposto, di passione, sacrificio e redenzione – una testimonianza senza tempo della resistenza dello spirito umano. Jackman interpreta l’ex-prigioniero Jean Valjean che, dopo esser venuto meno agli accordi, viene inseguito per decenni dallo spietato poliziotto Javert (Crowe). Quando Valjean promette di prendersi cura della giovane figlia dell’operaia Fantine (Hathaway), Cosette, le loro vite cambiano per sempre.
16.00 – 18.50 – 21.40
SALA 2
Lincoln (no 8 febbraio)
Negli ultimi quattro mesi di vita del Presidente Abraham Lincoln, il pieno spessore dell’uomo, con la passione e l’umanità che gli erano propri, maturò nella sua battaglia più decisiva: tracciare un nuovo percorso per una nazione devastata, a dispetto di circostanze quanto mai avverse e di pressioni estreme sia nella vita pubblica sia nella sfera privata.
Un complesso dramma umano sconvolge l’America mentre Lincoln moltiplica gli sforzi per fermare la devastante guerra civile non solo ponendo termine al conflitto, ma lottando per far approvare il 13° Emendamento, che abolisce per sempre la schiavitù. Il gesto è una vera e propria sfida, e il Presidente deve attingere a tutte le sue capacità, al coraggio e alla forza d’animo che faranno di lui una leggenda. Lincoln deve vedersela con l’impatto delle sue azioni sul mondo e sui suoi cari. Ma la posta in gioco è ciò che per Lincoln è sempre stata la cosa più importante: costringere il popolo americano e i membri del suo governo di parere opposto a cambiare rotta e puntare più in alto, verso un bene superiore per il genere umano.
16.00 – 18.45 – 21.30

SALA 3
Warm Bodies(no 8 e 13 febbraio)
Un virus misterioso ha sconvolto la nostra civiltà, trasformando le sue vittime in mostri divoratori di carne umana, senza ricordi della propria vita passata. L’umanità superstite vive rinchiusa in bunker blindatissimi, nel terrore. Tutto cambia quando una squadra di umani in ricognizione alla ricerca di cibo si imbatte in un gruppo di zombie affamati e a caccia di prede: uno di loro, R (Nicholas Hoult), resta fortemente colpito da Julie (Teresa Palmer), la ragazza di una delle sue vittime e, invece di mangiarne il cervello, decide di salvarla dalla furia dei compagni. Col passare dei giorni, la convivenza con Julie produce in R cambiamenti fino ad allora impensabili, che lo portano a credere che quel legame possa rappresentare la salvezza per l’umanità e i suoi simili: una salvezza ostacolata però da una parte da temibili “Ossuti” e dall’altra dall’esercito guidato da Grigio (John Malkovich), il padre di Julie. Rivisitando in chiave moderna una classica love story, Warm Bodies racconta un’apocalisse zombie in una prospettiva sorprendentemente romantica, e insieme ricca di azione e di humour, ricordandoci anche cosa significa pensare, agire, amare da esseri umani.
16.15 – 18.15 – 20.15 – 22.15

SALA 4
Aspromonte
Un imprenditore della Brianza, Torquato Boatti, per realizzare l’affare immobiliare della sua vita, ha bisogno della firma del fratello Marco (musicista) cointestatario, con il quale non corre buon sangue. Così Torquato si mette alla ricerca di suo fratello con lo scopo di parlargli e convincerlo a firmare. Scopre che è in tour con la sua band musicale in Aspromonte e lo raggiunge. I due si incontrano e litigano, ma quando Torquato cerca la riconciliazione, Marco sembra essere scomparso. A questo punto si innesca l’equivoco del rapimento che porterà l’imprenditore brianzolo a percorrere con una jeep del “Corpo Forestale dello Stato” l’Aspromonte e la provincia reggina. Scoprirà un mondo insospettato: natura incontaminata e panorami mozzafiato, culture antiche e minoranze linguistiche, la genuinità e la generosità degli abitanti…
16.00 – 18.00 – 20.00 – 22.00

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *