Pescara, cinema Massimo: programmazione dal 4 al 10 aprile

Questi i film in programmazione al Cinema Massimo di Pescara: Benvenuto presidente, Gli amanti passeggeri, Bianca come il latte rossa come il sangue, Le avventure di Zarafa, Due agenti molto speciali

Cinema Massimo, Via Caduta del Forte, 15 Pescara
tel. 085 421 2225

BENVENUTO PRESIDENTE
orari:16.30 – 18.20 – 20.10 – 22.00
In un piccolo paesino di montagna vive un uomo dal nome impegnativo: Giuseppe Garibaldi, per tutti Peppino. Ama la pesca, la compagnia degli amici, la biblioteca in cui lavora da precario. Certamente è un ottimista, e al figlio che lo accusa d’essere un fallito risponde “Io non so se tutto quel che fai ti torna indietro ma mi piace crederlo”. Un giorno, a causa di un pasticcio dei politici, accade una cosa enorme, incredibile, inaudita: Peppino viene eletto per errore Presidente della Repubblica Italiana.
Strappato alla sua vita tranquilla, si trova a ricoprire un ruolo per il quale sa di essere evidentemente inadeguato. Inadeguati sono senza dubbio i suoi modi ma il suo buonsenso e i suoi gesti istintivi risultano incredibilmente efficaci.
Certo il protocollo non è il suo forte. Janis Clementi, inflessibile quanto affascinante vice segretario generale della Presidenza della Repubblica, si affanna inutilmente nel tentativo di disciplinare le imprevedibili iniziative del Presidente. Accade così che la gioiosa follia, l’umanità e la disarmante onestà di Peppino sorprendano le istituzioni in crisi e conquistino il Paese sfiduciato. Ma all’orizzonte già si intravedono complotti, incidenti diplomatici, macchinazioni politiche perché la vita nei palazzi del potere non può essere tranquilla anche se sei solo un bibliotecario con l’hobby della pesca.

GLI AMANTI PASSEGGERI
orari: 16.40 – 18.30 – 20.20 – 22.10
Un gruppo di variopinti personaggi si trova in una situazione di pericolo in un aereo diretto a Città del Messico.
Un guasto tecnico (una sorta di negligenza giustificata per quanto suoni contraddittorio, ma le azioni umane spesso lo sono) mette a rischio la vita delle persone che viaggiano sull’aereo della compagnia Península 2549.
I piloti, professionisti esperti e pronti ad ogni evenienza, fanno il possibile per trovare una soluzione insieme ai loro colleghi del Centro di Controllo. Gli assistenti di volo e il commissario di bordo sono personaggi atipici e barocchi che di fronte al pericolo cercano di mettere da parte le loro personali vicissitudini e si impegnano anima e corpo al fine di garantire ai passeggeri il miglior viaggio possibile, in attesa che venga trovata una soluzione.
La vita tra le nuvole continua ad essere complicata come lo è rasoterra e per le stesse ragioni che si riducono sostanzialmente a due: il sesso e la morte.
I viaggiatori della classe business sono una coppia di novelli sposi, coatti, sfiniti dai bagordi della loro festa di nozze, un finanziere truffatore, senza scrupoli negli affari, e padre disperato per l’abbandono della figlia, un dongiovanni impenitente e con la coscienza sporca che cerca di liberarsi di qualcuna delle sue amanti, una veggente rurale, una regina della cronaca rosa, e un messicano che nasconde un grande segreto, ognuno con progetti di lavoro o di fuga a Città del Messico. Tutti hanno un segreto da nascondere, non solo il messicano.
L’impotenza di fronte al pericolo scatena nei passeggeri e nell’equipaggio una catarsi generale che diventa il miglior modo per sfuggire al pensiero della morte.
Questa catarsi, che si sviluppa con toni da commedia folle e morale, riempie il tempo di confessioni sensazionali che aiutano i personaggi a dimenticare l’angoscia del momento.
PROGRAMMAZIONE SOSPESA IL 4 APRILE

BIANCA COME IL LATTE, ROSSA COME IL SANGUE
orari: 16.30 – 18.20 – 20.10 – 22.00
Leo ha sedici anni, per lui la vita ha solo due colori: il Bianco e il Rosso. Non si pettina mai, gioca a calcetto, ascolta musica a tutto volume, così non si pensa. Detesta fare i compiti ma se ne frega perché sa che li copierà. La scuola è bella ma solo al pomeriggio, quando i prof non ci sono. Il Bianco è il vuoto assoluto, il silenzio, la noia e fa paura. Da evitare. Il Rosso è il sangue che pulsa nelle vene prima di una partita, è il colore dei capelli di Beatrice, la ragazza dei suoi sogni. Da rincorrere. Farebbe qualunque cosa per lei perché è innamorato, innamorato pazzo di Beatrice. Anche se lei ancora non lo sa. Quando finalmente trova il coraggio di avvicinarsi alla ragazza, scopre che Beatrice sta attraversando un grande dolore. Di fronte alla sua sofferenza, Leo si trova a crescere e fare delle scelte intorno al suo mondo che lo guarda e lo incoraggia: i genitori, i compagni, un professore davvero “speciale”. E poi c’è Silvia, l’amica di sempre, la confidente fedele di ogni suo segreto…

LE AVVENTURE DI ZARAFA
orari: 17.00 – 18.30
Le avventure di Zarafa narra la storia della prima giraffa ad essere sbarcata in Francia come strabiliante dono del pascià egiziano per il re francese. Una giraffa diventata leggenda, una giraffa diversa dalle altre che attraversò l’Africa e la Francia a piedi, in nave e in mongolfiera a tappe serrate in mezzo a folle entusiaste di fronte allo stravagante ed elegante incedere dell’esotico animale. Quando Zarafa giunse ai Jardin des Plantes di Parigi, la folla si precipitò ad ammirarla e per mesi interi si organizzarono serate “à la girafe” mentre per le strade si vedevano signore vestite e pettinate a tema e bambini che compravano dolci a forma di giraffa. E ancora la giraffa spopolò su carte da parati, piatti, bomboniere, porcellane, orologi, tessuti maculati e persino nella musica popolare. Un fenomeno vero e proprio che oggi riparte grazie ai social network, dove in vista dell’uscita in sala è stata lanciata la rubrica #lacosadellagiraffa che raccoglie immagini e citazioni su una passione mai tramontata tra grandi e piccini: quella per un animale da sempre amatissimo e allo stesso tempo misterioso.

DUE AGENTI MOLTO SPECIALI
orari: 20.15 – 22.00
Una mattina all’alba a Bobigny nei pressi di una bisca clandestina viene ritrovato il cadavere della moglie del potente Jean – Eric Chaligny il più importante sindacalista francese al centro di tensioni sociali che scuotono la Francia da qualche tempo. In seguito a questo avvenimento, due mondi completamente opposti si incroceranno: quello di Ousmane Diakité, poliziotto della sezione finanziaria di Bobigny e l’universo di François Monge, Ispettore Capo della famigerata anticrimine parigina. Le loro indagini li porteranno da un lato verso Parigi, nel mondo dei sindacati, e dall’altro nella banlieue di Bobigny con tutti i suoi loschi affari.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *