Pescara, Centenario Grande Guerra: approdata la Fiaccola della Pace

Ha fatto tappa a Pescara, questa mattina, la Fiaccola della Pace dello Stato Maggiore dell’Esercito per la celebrazione del centenario dell’ingresso dell’Italia nella Prima Guerra Mondiale. L’iniziativa, che rientra nel progetto denominato “L’Esercito Marciava”, ha preso il via lo scorso 11 maggio da Trapani e si concluderà a Trieste il prossimo 24 maggio. La tedofora Melania De Sanctis, nativa di Montesilvano e membro del Nono Reggimento Alpini dell’Esercito, e’ partita da Piazza Sant’Alfonso di Francavilla al Mare (Chieti) per arrivare intorno alle 10 al palco allestito a Piazza Salotto. Presenti il sindaco di Pescara Marco Alessandrini, il presidente del Consiglio comunale Antonio Blasioli, l’assessore alla Pubblica Istruzione Giovanni di Iacovo, il generale Rino De Vito, a capo del Comando Militare dell’Esercito in Abruzzo, autorità civili e militari della città e 140 alunni di 26 scuole elementari di Pescara, Chieti e Francavilla al Mare. All’arrivo della tedofora, la fiaccola è stata consegnata al tedoforo della tappa di Montesilvano. Durante la celebrazione un momento toccante si è avuto con l’esecuzione dell’Inno d’Italia da parte di un’orchestra di bambini, che hanno in seguito ricevuto un attestato di servizio degli avi che hanno combattuto la Prima Guerra Mondiale. Sul palco è intervenuto anche il sindaco Alessandrini che si è rallegrato della partecipazione di Pescara al percorso della fiaccola celebrativa ed ha incitato i ragazzi presenti all’evento a coltivare la memoria dei caduti e del sacrificio dei soldati italiani nella Grande Guerra. “Oggi consegniamo la memoria del passato a chi dovrà costruire il futuro – ha detto il generale De Vito – Un filo del ricordo lungo cento anni che abbiamo voluto tenere acceso e con cui stiamo disegnando tutto il perimetro d’Italia affiché chi ha combattuto e i valori per cui si e’ combattuto non vengano dimenticati”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *