Pescara, “Arti e Mestieri” dal 23 al 25 ottobre

Si svolgerà a Pescara a partire da domani e fino a domenica la manifestazione “Arti e Mestieri” che si svolgerà lungo Corso Vittorio Emanuele. L’evento è a cura della Confartigianato con il patrocinio dell’assessorato alle Attività Produttive del Comune. Alla conferenza stampa di presentazione hanno partecipato l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi e Domenico Panarosa di Confartigianato e il presidente della Commissione Consiliare Commercio Piero Giampietro. “Come ACA Confartigianato Pescara siamo orgogliosi di poter organizzare Arte e Mestieri nella nostra città – illustra Domenico Panarosa di Confartigianato – Il nostro obiettivo è quello di portare le eccellenze dell’artigianato italiano e in particolare d’Abruzzo in esposizione nel centro della città, facendo conoscere gli antichi mestieri, riscoprendo l’emozione della realizzazione di un manufatto creato dalle abili mani dei maestri artigiani. Corso Vittorio Emanuele diverrà il cuore pulsante di questa settima edizione di ‘Arti e Mestieri’ che, dopo aver riscosso un grande successo nelle maggiori piazze d’Italia, da qualche anno è tornata a Pescara grazie al Comune e all’assessore Giacomo Cuzzi che ha voluto riportare le antiche professioni nel centro commerciale naturale con l’obiettivo di rivitalizzare anche le attività di commercio fisso e consentendo anche alle persone di riscoprire vecchi mestieri e attrezzature ormai quasi dimenticati. I gazebo apriranno al pubblico domani alle 8 e si chiuderanno ogni sera alle 24”. “Da domani a domenica si riapre la stagione invernale di eventi – dice l’assessore alle Attività Produttive Giacomo Cuzzi – l’appuntamento con ‘Arti e Mestieri’, che è una delle fiere di settore più grandi e complete della Regione Abruzzo. Una manifestazione riservata all’artigianato, ai prodotti tipici d’eccellenza, all’antiquariato e alla creatività. La scorsa edizione, svoltasi a marzo, ha portato circa 20 mila visitatori fra gli stand animati da 60 tra espositori e artigiani di antichi mestieri. Nel cuore commerciale della città saranno presenti circa 50 gazebo in cui saranno possibili degustazioni e momenti d’arte, grazie anche alla presenza di espositori di eccellenze italiane provenienti da rassegne come Cibus, Vinitaly o il Mercante in Fiera di Parma. Una rassegna di tipicità che nasce anche per riscoprire i valori della tradizione agraria italiana con i prodotti agricoli, caseari, enogastronomici, le bontà del nostro paese e accompagnare la vitalità di quello che sarà il centro pulsante di quello che diverrà il centro commerciale naturale e che si avvia verso un Natale pieno di iniziative e ragioni per restare in città a passare tempo e fare acquisti”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *