Pescara, ambientalisti uniti per dire no alla petrolizzazione: convegno il 27 ottobre

Un convegno per ribadire le scelte degli abruzzesi per il proprio futuro, scelte che sono di segno opposto verso quella deriva petrolifera che il decreto cosiddetto “sblocca Italia” vorrebbe imporre al territorio. Legambiente, Greenpeace e WWF, insieme all’Assessorato all’Ambiente della Regione Abruzzo, hanno chiamato a raccolta gli amministratori locali, le forze produttive, le associazioni di categoria, i deputati e i senatori eletti in Abruzzo per ribadire e per far conoscere a tutti le ragioni degli abruzzesi, i tanti “sì” (dell’agricoltura di qualità, del turismo verde, della pesca responsabile, delle industrie rispettose dell’ambiente… ) che spiegano e richiedono con forza un deciso “no” alla minacciata deriva petrolifera dell’Italia e dell’Abruzzo in particolare. L’appuntamento è fissato per lunedì 27 ottobre alle ore 10 nella sala dei Marmi della Provincia di Pescara dove  l’assessore regionale all’ambiente Mario Mazzocca, esponenti nazionali delle tre associazioni ambientaliste e tantissimi protagonisti del territorio illustreranno il proprio punto di vista. Sono stati invitati a partecipare i sindaci della costa, tutti gli assessori e i consiglieri regionali, rappresentanti delle associazioni di categoria e produttive, la Chiesa e i parlamentari eletti nella regione.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *