Pescara. All’Aurum il 25 agosto la presentazione ufficiale del calendario di serie B di calcio

Martedi’ 25 agosto presso l’Aurum, La Fabbrica delle Idee, di Pescara, il via ufficiale alla stagione 2015/16 della Serie B con la presentazione dei calendari.L’evento si svolgera’ dalle 18 alle 19,30 e sara’ trasmesso in live streaming sul sito ufficiale della Lega B.Come detto la presentazione dei calendari si svolge a Pescara, dopo che negli scorsi anni questo appuntamento aveva toccato altre citta’ e altri territori della nostra Penisola: Verona e il Nord est, Palermo e il Sud, Lerici, Spezia, e il Nord ovest. Prosegue dunque l’opera di valorizzazione di luoghi e realta’ del nostro campionato, posti significativi che caratterizzano le citta’ della Serie B legando la storia, i paesaggi, i tesori artistici e le realta’ produttive con quel grande fenomeno sociale che e’ il calcio.In questo caso la presentazione dei calendari si svolge presso l’ex fabbrica Aurum, marchio storico della tradizione abruzzese, oggi prodotto dall’Ilva di Saronno. Fu la famiglia Pomilio che ne avvio’ la produzione nel 1919 e commissiono’ nel ’38 al celebre architetto Giovanni Michelucci di progettare e realizzare il nuovo stabilimento all’interno della Pineta Dannunziana. Lo riporta una nota diffusa, oggi, dal servizio informazione della Lega Serie B di Calcio, agenzia regionale per la tutela dell’ambiente. I dettagli della nota, della quale viene qui riportato l’intero contenuto testuale, sono stati resi pubblici, alle 23, anche mediante il sito internet della Lega Serie B di Calcio, attraverso il quale e’ stata rilanciata la notizia. Proprio il ‘Vate’ e’ legato a doppio filo all’Aurum: fu il grande poeta a dare il nome a questo raffinato liquore nato in Abruzzo. Quella stessa distilleria, rinnovata e restaurata nel 2003, fu trasformata in un grande contenitore culturale multifunzionale grazie al Comune di Pescara: “Fabbrica delle Idee”, in onore della sua vocazione creativa. Quella stessa Fabbrica delle idee che la Serie B ambisce di essere per portare il suo contributo di innovazione per il sistema calcio italiano.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *