Pescara, al PalaRigopiano i biancazzurri sfidano Real Rieti il 21 febbraio

Finalmente si torna a giocare, messa da parte la delusione europea, il campionato torna a farla da il protagonista, offrendo al PalaRigopiano, domenica alle ore 18.30, lo scontro di vertice tra il Pescara di Fulvio Colini e il Real Rieti di Mario Patriarca, prima e terza della classifica. Di meglio non si poteva chiedere per tornare nuovamente a gustare le emozioni di una stagione “spezzatino”, che, detto senza voler far polemica alcuna, molto ha concesso alla nazionale e poco ha gratificato la passione dei club e dei tifosi.

Delfini, finalmente al completo da mercoledì scorso, quando anche gli argentini e il Cholito Salas si sono ricongiunti al gruppo, dopo le fatiche del premundial. Tutti i giocatori si sono presentati con una gran voglia di ricominciare ed anche quelli restati a casa ad allenarsi hanno mostrato grande soddisfazione nel ritrovarsi finalmente insieme ai “nazionali”. C’è voglia, in buona sostanza, di tornare a costruire una stagione che da questo momento in poi entra nel vivo con gli appuntamenti in serie dati dal Campionato, dalla Coppa Italia e dalla Final Four di Futsal Cup. Da domenica prossima è vietato sbagliare ed ogni gara vale una finale.

Si tratterà a questo punto di equilibrare la condizione di chi “è andato per il mondo” a giocare con quella di coloro che sono rimasti a casa ad allenarsi. Compito non facile ma necessario per riprendere al meglio questa stagione. Rimessi atleticamente a dovere sono sembrati sia Rogerio che Calderolli, usciti finalmente dall’infermeria e tornati abili ed arruolabili sin da domenica. Betao, tirato a lucido e sceso di quattro chili durante questa sosta, è quello che ha lavorato più di tutti, mostrando grande volontà e impegno per ritrovare la forma migliore. A Colini toccherà quindi, ancora una volta, di scegliere gli uomini da mandare in campo, relegando quattro uomini alla tribuna. Compito difficilissimo, alla luce di quanto visto in questi giorni, ma ineludibile.

Dal punto di vista tattico e agonistico ci si attende una gara di grande spessore, conoscendo gli stili di gioco diversissimi dei due allenatori e la qualità tecnica e umana dei giocatori che scenderanno in campo. Sarà battaglia e di quelle “toste”, come si usa dire nel gergo sportivo. Gara da ex, sia in panchina che sul campo con Rogerio e Rescia da una parte e il “guerriero” Ghiotti dall’altra, non dimenticando chi da queste parti ha giocato a lungo come Zanchetta, che di sicuro vorrà dimostrare di fronte ai tanti amici, lasciati da queste parti, tutto il suo talento. Un’assenza pesante per il Real, che non avrà lo squalificato Saul, mentre il Pescara, come detto, è a ranghi completi.

Arbitreranno Francesco Peroni di Città di Castello e Marco Delpiano di Cagliari, coadiuvati al cronometro da Marco Di Filippo di Teramo. Per chi non potesse seguire dal vivo la gara, sarà comunque possibile viverla attraverso la diretta streaming a cura come sempre de “La Voce dei Pescaresi”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *