Pescara, 1° Premio “Eroe delle guardie giurate”

Oggi prima ‘Giornata nazionale della guardia giurata’ della UGL presso la sala ‘La Figlia di Jorio’ dell’Ente Provincia di Pescara.

“Al ruolo fondamentale ed insostituibile delle forze dell’ordine, si è sempre più andato ad affiancare, nel sistema sicurezza, quello della vigilanza privata e degli uomini che in questo settore operano, che non recitano una parte marginale, perché ciascun soggetto dovrebbe essere chiamato a svolgere una parte propria, in stretta collaborazione con gli altri corpi, con un unico fine: garantire l’ordine pubblico e la certezza della Legalità”.

E’ quanto ha dichiarato oggi, durante la 1° “Giornata Nazionale delle Guardie Giurate”,   il segretario confederale dell’Ugl, Geremia Mancini, spiegando che “le guardie giurate, negli anni, hanno pagato un durissimo tributo in vite umane, con decine di uomini uccisi durante l’adempimento del loro dovere, molti di loro dimenticati e alcuni addirittura cancellati da qualsiasi elenco: negli anni sono oltre 200 i caduti delle guardie giurate e di queste solo di 80 si conosce il nome e la loro tragica storia mentre per gli altri una ricerca della Ugl a breve restituirà il diritto del ricordo. Non va dimenticato il pesantissimo tributo in vite umane durante gli “Anni di Piombo” o alla stessa lotta alla Mafia. Eppure ancora oggi questa categoria, nella quale operano oltre 30 mila uomini,  attende che le siano concesse le giuste spettanze, le giuste tutele e  soprattutto la giusta dignità”.

“E per ricordare gli eroi di questo mondo – ha concluso Mancini -, in nulla inferiori agli altri colleghi in divisa, la Ugl ha deciso di istituire un annuale riconoscimento da conferire alla memoria dei caduti”.

Durante la manifestazione, che ha visto la partecipazione del segretario nazionale Ugl Sicurezza Civile, Enrico Doddi, e di numerosissimi lavoratori del settore in divisa, sono stati assegnati, tra la commozione generale, i riconoscimenti ‘EROE DELLE GUARDIE GIURATE’ andati :

Maurizio Polisena, assassinato durante una rapina in Banca ad Arce il 13 maggio 1998;

Mario Petra, assassinato durante una rapina in Banca a Roma il 27 novembre del 1992;

Alessandro Silenzi, assassinato durante una rapina all’Ufficio Postale di San Benedetto del Tronto il 2 novembre 2001

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *