Palena, Premio Cinematografico cortometraggi ad agosto

All’ombra del Castello Ducale Sordello di Goito che sovrasta l’antico centro storico di Palena e nel meraviglioso scenario del Teatro Aventino intitolato a Ettore Maria Margadonna, per la sesta volta andrà in scena il Premio Cinematografico Palena, riservato ai cortometraggi e dedicato a Perry Como e allo stesso Ettore Maria Margadonna.

Un evento che ben si colloca nel panorama culturale DELL’AGOSTO PALENESE, che ha sempre attirato nel polo dell’Alto Aventino migliaia di persone che hanno seguito, con ampia libertà di movimento, le ore di proiezione dei cortometraggi dei diversi autori che hanno inviato le loro opere anche da altri continenti.

Il premio ormai è assurto alle cronache nazionali ed internazionali, grazie all’ampia diffusione e promozione fatta con tutti i mezzi di comunicazione (televisione, radio, internet, giornali ecc.).

Anche questo evento, quindi, è un modo per avvicinare l’arte contemporanea a Palena, un percorso che l’Associazione Culturale Palenese persegue da oltre dieci anni e, almeno, a giudicare dall’affluenza, riscuote l’apprezzamento della popolazione locale e dei numerosi turisti ed amatori del cinema che vedono in questa data una tappa fondamentale delle diverse manifestazioni cinematografiche che si svolgono annualmente in Italia.

Per la nostra Associazione Culturale Palenese il cortometraggio costituisce la forma ermetica dell’arte cinematografica: una disciplina sia nel senso culturale del termine, sia in senso visivo.

Esso ha influenzato la percezione che abbiamo del mondo, dell’ambiente locale e di altre zone ed ha stimolato i nostri sensi alla più viva partecipazione di critica e di pura e semplice visione, ben collocandosi soprattutto come arte contemporanea., quasi in una sfida fra brevi storie, immagini, panoramiche naturali e di ogni ambiente, linguaggio e musica di sottofondo ben sintetizzati e limitati all’essenziale.

Promozione culturale e, quindi, incremento del turismo e dell’economia locale.

Per questo il Premio Cinematografico Palena è dedicato a due illustri figli del paese, che con la loro arte hanno onorato l’Abruzzo intero e l’Italia nel mondo:

– Ettore Maria Margadonna, grande protagonista dell’arte cinematografica sia prima che nell’immediato dopoguerra, come sceneggiatore di numerosi film di grande successo (in particolare per la fortunata serie di “Pane Amore e…”. Le sue opere e ricerche sul cinema costituiscono tutt’ggi un grande tesoro e materiale di studio per gli esperti del settore. E’ appena il caso di ricordare anche i suoi scritti di narrativa (in primis Dio semina gli uomini, recentemente ripubblicato dalla casa editrice “Majell”) e di studi economici, oltre che la sua arte di giornalista.

– Perry Como, cantante, i cui genitori sono nati a Palena e sono stati costretti ad emigrare negli Stati Uniti, dove a Canonsbourg nacque lo stesso crooner. Sulla sua voce sono corsi fiumi di inchiostro, tutti esaltanti il suo particolare timbro caldo ed avvolgente, fatto di musica melodiosa e di brani ritmati. I veri Palenesi ricordano con affetto la sua partecipazione alla trasmissione televisiva “Il Musichiere”, quando per la prima volta il nome di Palena (fatto da Perry con grande orgoglio) risuonò in tutta Italia (allora la televisione era solo quella di Stato). Ha detenuto per molti anni il record del maggior numero di dischi venduti nel mondo.

I suoi brani erano di conforto per le truppe americane che combattevano nei diversi fronti dell’ultima guerra mondiale.

E’ con viva soddisfazione che l’Associazione Culturale Palenese ha registrato che nelle ultime due edizioni il numero di cortometraggi in concorso è cresciuto in maniera esponenziale, grazie al fattivo apporto dei media partners e dei social networks.

Per il futuro sono stati studiati programmi per coinvolgere importanti sponsor nazionali e incrementare la partecipazione dei videoclips, per i quali è stata introdotta una categoria nel 2012.

Quest’anno inoltre il Premio Cinematografico Palena ha lanciato anche una campagna di crowd funding sul sito www.ulule.com.

Un esperimento fra i primi in Italia.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *