Paganica, l’organo di Carideo il 14 luglio al santuario della Madonna d’Appari

Torna anche quest’anno la Rassegna Organistica, sugli strumenti storici del comprensorio aquilano, promossa dalla Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” in collaborazione con l’Istituto dell’Organo Storico Italiano che giunge alla XVII edizione. L’appuntamento è per domenica 14 luglio nel prezioso Santuario della Madonna d’Appari a Paganica (AQ), con l’organista Armando Carideo, studioso che ha contribuito, insieme alla Soprintendenza competente, negli anni pre-sisma al restauro degli strumenti  antichi più belli del capoluogo abruzzese e dintorni. L’inizio del concerto alle ore 19 e saranno eseguite musiche di Trabaci, Frescobaldi, Pasquini, Pellegrini, Speth, tutti autori che ben si adattano alla struttura compositiva dello strumento, situato su una cantoria lignea sopra la porta d’ingresso. Un’iscrizione al suo interno attribuisce la costruzione a Tommaso Vayola nell’anno 1857 e risulta oggi composto da un totale di oltre 400 canne.Il suono pieno e inconfondibile di questo piccolo gioiello di architettura organaria e la bellezza artistica e paesaggistica del Santuario, parzialmente scavato nella roccia e interamente dipinto al suo interno, sono elementi fondamentali per tornare a scoprire un posto unico.

Il prossimo appuntamento alla Madonna d’Appari è per domenica 28 luglio con l’organista Guido Morini e la flautista Laura Pontecorvo. L’intera offerta di concerti organistici per l’estate terminerà poi il 1 agosto presso il Santuario di Santa Maria Apparente a Campotosto.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *