Paganica, donazione sangue: torna la festa del Vas-Fidas il 25 luglio

Venerdi’ 25 luglio si da’ inizio alla Villa Comunale, all’annuale Festa del Donatore di Sangue di Paganica, per tutti quelli di ieri, di oggi e di… domani. L’apertura dell’evento sara’ dedicato al gruppo “Giovani Donatori”, costituitosi nel 2012 proprio in questa circostanza. In questi giorni di festa, l’obiettivo principale – spiega Raffaele Alloggia, membro del direttivo Vas-Fidas di Paganica – e’ sempre stato e rimane, la sensibilizzazione alla donazione del sangue, per far si che ci sia un ricambio generazionale che possa garantire la quantita’ e la qualita’ di sangue necessario almeno nell’ambito del nostro comprensorio ed e’ per questo che al Centro Civico, alle ore 16, ci sara’ un incontro dibattito sul tema della donazione di sangue, con la dr.ssa Catia Ragone e per la donazione di cellule staminali e midollo osseo con il dott. Franco Papola. Nel corso delle cinque giornate complessive, saranno allestiti stand gastronomici con prodotti tipici locali, serate musicali danzanti, area ludica per bambini con giochi gonfiabili e altri giochi. Nei giorni 26 e 27 dalle ore 16 alle 18 sara’ disponibile un servizio navetta per visite guidate al Museo dei Carri d’Epoca di Paganica, mentre il 26 e 27 dalle ore 15 torneo di briscola. Nei giorni scorsi, il camper della Fidas Nazionale on the road, ha fatto tappa all’Aquila, lo scopo, anche in questo caso, e’ stato quello di sensibilizzare i cittadini e le istituzioni a donare il sangue in questo periodo di vacanze in cui le citta’ si svuotano mettendo in crisi i centri trasfusionali. In questa ottica, domenica 27 luglio dalle ore 8 alle 12, presso il Centro Sociale Anziani, con l’Autoemoteca donataci dalla Fidas nella circostanza del terremoto – fa sapere Alloggia – faremo la terza donazione collettiva” E proprio per Raffaele Alloggia “Sara’ – dice – una data memorabile poiche’ secondo il regolamento dello statuto del VAS, avendo raggiunto il limite d’eta’, sara’ l’ultima donazione dopo oltre 45 anni”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *