“Pacchetto casa”: manca la prevenzione sismica passiva

Tra le norme messe a punto sotto il coordinamento di Palazzo Chigi, il prossimo 29 agosto è previsto un importante “pacchetto casa” che confermerà, anche nel 2015, lo sgravio Irpef del 65% per i lavori di risparmio energetico. Oscillerà tra il 50 e il 65% la detrazione potenziata e generalizzata per i lavori di prevenzione sismica ovviamente proporzionata alla riduzione del rischio del singolo intervento effettuato. Appare importante, ma non completa, la politica di prevenzione antisismica che si sta adottando in modo da garantire degli investimenti nel lungo periodo, come per esempio gli interventi sul cappotto o sui pilastri degli edifici. Gli interventi del ministero delle Infrastrutture sono finalizzati anche a una riqualificazione urbana con un gruppo di lavoro che sta lavorando per creare una metodologia e uno standard per la misurazione e la classificazione del rischio sismico, utili a definire gli obiettivi di prevenzione da collegare alle agevolazioni. …continua a leggere…

 

FONTE: www.stanza-antisismica.it

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *