Ovindoli, presentazione della seconda acrobatica edizione di ‘Ovindoli Mountain Festival’ il 5 dicembre

Come rivalutare la montagna in sole 72 ore: nella località montana di Ovindoli, a gennaio, andrà in scena lo show d’inverno sugli sci dell’entusiasmo. Presso il Centro Congressi PalaMagnola del Comune di Ovindoli stesso, il giorno 5 dicembre 2015, alle ore 12.00, si terrà la conferenza stampa di presentazione della seconda acrobatica edizione di ‘Ovindoli Mountain Festival’, il primo Festival abruzzese interamente dedicato alla montagna e alla sua anima più poliedrica e divertente. Il tutto si svolgerà nella meravigliosa cornice naturale del Parco regionale Sirente-Velino.

Reduce da più di 12 mila ‘like’ ottenuti, lo scorso anno, a livello di pubblico e di visitatori incuriositi, L’Ovindoli Mountain Festival è, oramai, divenuta una giovane tradizione territoriale che fa rima con sviluppo turistico. Il Festival può essere considerato a tutti gli effetti come la farfalla di ghiaccio dipinta dai colori dell’inverno fuoriuscita, finalmente, dal baco da seta di una progettualità polifonica e a più chiavi di lettura. Con la presente si trasmette l’invito ai signori giornalisti a prendere parte alla conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2016 dell’Ovindoli Mountain Festival, l’unico vero evento invernale capace di scaldare il cuore stesso dell’inverno.

L’Ovindoli Mountain Festival è il panorama di tutti gli sport invernali più aggiornati riassunto in una tre giorni dal forte carattere abruzzese misto all’idea innovativa di sommare la bellezza della montagna all’autenticità delle tradizioni enogastronomiche più vive di Ovindoli paese. Il Festival si terrà dal giorno 22 al giorno 24 gennaio 2016 e sarà, a tutti gli effetti, l’unico Festival che metterà in vetrina la montagna in tutte le sue sfumature e sfaccettature. Ovindoli, durante l’ultimo week end di gennaio diventerà, in breve, la patria dello sci stravolto e capovolto in ogni sua determinazione. «Lo scopo dell’Ovindoli Mountain Festival è sicuramente quello di avvicinare quante più persone possibili ad una montagna che parla tante lingue e che ha tante anime diverse, tutte molto attrattive e da scoprire giorno per giorno. La montagna d’Abruzzo, è bene ricordarlo, non è solo sci o snowboard, ma anche tutte le altre passioni invernali condivise assieme da bambini, adolescenti ed adulti. Lo spirito del Festival combacia in tutto e per tutto con la riscoperta di Ovindoli come ‘concetto’, ossia come l’idea di una montagna vista, valutata e vissuta a 360 gradi», spiega Matteo Lorenzoni, uno dei giovani organizzatori dell’evento.

Ospite assolutamente gradito e di rara eccezione di un Festival che, oramai, ha già rapito il cuore degli abruzzesi, sarà il signore della montagna Silvio Gnaro Mondinelli, alpinista italiano di fama mondiale. Il 12 luglio del 2007, di fatti, Mondinelli è entrato a far parte ufficialmente del ‘club’ dei pochi scalatori ad oggi conosciuti che hanno straordinariamente raggiunto tutte le quattordici vette più alte del mondo senza l’ausilio dell’ossigeno. Sci, alpinismo, sleddog, fuoripista, splitboard, telemark, arrampicata su ghiaccio, escursioni con le ciaspole, sci di fondo, snowboard freestyle, ma anche snowkite e volo libero: tutti gli sport possibili e inimmaginabili faranno tappa nella culla del sano benessere sulla neve. Il Festival dà, in pratica, una racchetta in mano al turismo territoriale per far sì che esso prenda quota e riesca a svilupparsi anche verticalmente. Durante la preview della tre giorni montana per eccellenza, la quale si terrà, precisamente, il 14 e il 15 gennaio prossimi, lo staff a capo del Festival dal cuore turistico-invernale, ha preparato, per gli orgogliosi dello sci, due eventi innervati di curiosità. Lo sci di fondo e lo sleddog faranno capolino, di fatti, fra le bellissime nervature naturali del Parco Sirente-Velino; due attività sportive, queste, assolutamente non in contrasto con l’armonia ricamata all’interno del Parco stesso: l’Ovindoli Mountain Festival, infatti, produce suono positivo e mai rumore fastidioso nei confronti degli abitanti selvaggi dell’area faunistica del Parco. Attesa anche per l’originale e mai praticato prima d’ora ‘winter trail’: vero e proprio sport-rivelazione e punta di diamante del Festival della Montagna di quest’anno.

Le novità dell’edizione 2016 sono due, e si chiamano, rispettivamente, villaggio enogastronomico di piazza ed ‘Everest’, un campo base d’alta quota posto a 1900 metri di altitudine, a ridosso, cioè, dello sbarco dell’Ovovia di Ovindoli e supportato fedelmente dall’azienda sportiva ‘Ferrino’. Una luce accattivante, inoltre, sarà puntata anche sul centro storico del Comune di Ovindoli stesso, che si risveglierà sotto i fari di una considerazione diversa, ovvero più attrattiva. Un tributo alla tradizione enogastronomica abruzzese più schietta prenderà il via durante la tre giorni sportiva e ludica al tempo stesso. Il Festival sarà, di fatti, una medaglia al valore dalla doppia faccia positiva e promettente: da un lato, si darà spazio a tutti gli sport invernali praticati e praticabili, dall’altro, invece, i borghi autentici della Marsica dell’alta quota saranno presi di nuovo in considerazione grazie ad un vivace mercatino dei prodotti tipici di piazza. In sede di conferenza, inoltre, verranno consegnate ai signori giornalisti, delle brochure informative dettagliate, contenenti tutto il programma relativo al week end invernale ovindolese stesso, che aprirà i battenti fra meno di 50 giorni. Verranno, inoltre, proiettati, in concomitanza con il convegno di sabato, dei promo video atti a fornire news e a rendere manifeste tutte le attività sportive alle quali verrà dato spago durante la tre giorni dello sport montano. Un vintage party, infine, colorerà una stagione invernale che incomincia da e con Ovindoli. Nella Marsica, si scia non solo con i piedi, ma anche con il pensiero che guarda oltre la vetta.

 

Alla Conferenza stampa interverranno:

 

Matteo Lorenzoni e Guido Collaciani, gli spiriti giovani del progetto culturale, sociale e turistico di ‘Ovindoli Mountain Festival’ e punti cardinali del Festival della Montagna;

Mauro Scipioni, responsabile della stazione sciistica di Ovindoli;

Marco Iacutone, vicesindaco del Comune di Ovindoli;

è stato invitato ad intervenire Giovanni Lolli, vice presidente della Regione Abruzzo con delega alle Attività produttive.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *