Ortona, la musica dell’istituto nazionale Tostiano il 23 febbraio

Domenica 23 febbraio, alle 17.30, nella Sala di Musica di Palazzo Corvo, l’Istituto Nazionale Tostiano presenterà il seminario “Il vostro dolce sguardo…” Cesare Tudino da Atri (XVI sec.) e la Canzon Villanesca alla Napolitana, condotto da Massimo Salcito, musicologo e docente di clavicembalo del Conservatorio di Pescara. L’iniziativa è realizzata dal Tostiano in collaborazione con l’associazione “Abruzzo Beni Musicali”, nata nel 2013 quale naturale sviluppo del Laboratorio di Musica Antica realizzato da Massimo Salcito nel Conservatorio pescarese dal 2003 al 2011, fucina di esperienze, allestimenti, concerti e corsi di formazione relativi al vasto repertorio storico dei secc. XVI – XVIII. Forti di questi risultati il laboratorio si è evoluto in un centro di formazione, riscoperta e valorizzazione del patrimonio musicale abruzzese, in parte ancora inedito, di autori come Fedele Fenaroli, Lupacchino Carnefresca Dal Vasto, Cesare Tudino, Domenico Sieber e Paolo Serrao. Il seminario di domenica vuole indagare il ruolo di Cesare Tudino da Atri, importante compositore del Cinquecento abruzzese, e di altri autori di madrigale coevi ed operanti sul nostro territorio, nel contesto regionale, nazionale e internazionale. Ad eseguire le composizioni di Cesare Tudino da Atri (1530 – 1591/2), Bernardino Lupacchino Carnefresca Dal Vasto (prima metà XVI sec. – post 1555), Diego Ortiz (Toledo, 1510 – Napoli, 1570), ci saranno il soprano e flautista dolce Alida Oliva, e l’ensemble strumentale “Abruzzo Beni Musicali Consort” costituito da Pietro Meldolesi, Francesca Gagliardi, Giuseppe Ciavattella ai flauti dolci, Marco Malatesta alle percussioni storiche, Ilaria Lombardo e Massimo Salcito al clavicembalo e viola da gamba, Riccardo Chiavaroli alla chitarra rinascimentale e liuto.

L’ingresso è libero

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *