Orsogna, rappresentazione teatrale “Moby Dick” il 26 ottobre

Il 26 ottobre al Teatro Comunale di Orsogna alle h. 21,00 si terrà il primo appuntamento della stagione teatrale “Racconti d’inverno”, per l’occasione verrà rappresentato lo spettacolo Moby Dick.

Se il teatro è una ricostruzione poetica del reale per creare una visione, un’atmosfera, un sogno sulle tavole del palcoscenico, il regista Antonello Antonante c’è riuscito. E’ questo il giudizio unanime della critica sullo spettacolo Moby Dick che l’Associazione Teatrale Abruzzese Molisana, in collaborazione con Centro RAT- Teatro dell’Acquario ( CHE LO PRODUCE) presenta ad Orsogna, spettacolo liberamente ispirato al Moby Dick di Hermann Melville, opera tra le più affascinanti della letteratura americana, tradotta dal grande cesare Pavese. Un’ora di vera poesia sul ponte del Pequod. In scena Maurizio Stammati, solo sulla scena costruita da Dora Ricca, carica di cose, corde, vele, scale, acqua velieri; le luci e audio sono Eros Leale e Giuseppe Canonico, il montaggio video di Angelo Gallo. La ricerca di se stesso e l’inclinazione ad esplorare il mistero rappresentano la “cifra” fondativa della storia di Mody Dick. Nelle pagine di Melville si scopre che quell’abbandonare la sicurezza della terraferma, per puntare verso la verità del mare aperto, appaga per sempre l’istinto di qualsiasi Ulisse e l’ambizione di qualsiasi gioventù. La Pequod (il nome della baleniera del capitano Achab) si trasforma, preso il mare, in un microcosmo, in una medievale allegoria dell’uomo, del suo destino, delle sue scelte, o addirittura in un riassunto della storia dell’uomo. Achab, nella sua determinazione di lottare, sino all’autodistruzione o al sacrificio, per conoscere la verità assoluta (perché questo è il senso della sua caccia alla balena) scopre il limite fatale della sua follia che sta nella superbia, il peccato dei peccati, e che apre precipizi di solitudine.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *