Onna, conferenza su danni ai monumenti archeologici dopo il sisma il 16 novembre

Nuovo appuntamento per il ciclo di conferenze “Antiche Genti dell’Aquilano”. Sabato prossimo 16 novembre alle 16.30 a Casa Onna, ad Onna – L’Aquila, si parlerà di archeologia e terremoto; l’archeologa Maria Rita Copersino e il ricercatore Giovanni Cialone presenteranno un importante lavoro che riguarda il censimento dei danni da sisma sul patrimonio archeologico.

L’incontro dal titolo “Metodi e risultati del censimento dei danni ai monumenti archeologici dopo il sisma del 2009” presenta un progetto innovativo “SismAbruzzo 2009: Archeologia e Terremoto”, avviato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo in collaborazione con il Centro nazionale di ricerche – istituto per le tecnologie e le costruzioni – sede di L’Aquila, il cui obiettivo principale è stato il rilievo del danno e della vulnerabilità del patrimonio archeologico colpito dall’evento sismico del 6 Aprile 2009. Un’equipe di studiosi (archeologi, architetti, ingegneri e restauratori) ha impostato la ricerca partendo dal censimento delle emergenze nel territorio del cratere ed elaborando una scheda danno adeguata alle peculiarità di questa tipologia di beni, ed è la prima volta in Italia che questo strumento schedografico trova applicazione nel settore archeologico. “Attraverso questa analisi, insieme ai numerosi sopralluoghi e alle indagini puntuali sul campo – spiega l’archeologa Maria Rita Copersino – sono stati censiti i danneggiamenti subiti ed individuati e i rischi ai quali i beni archeologici sono sottoposti. I dati emersi dall’analisi dei singoli contesti hanno permesso di elaborare un “indice di danno” che tiene conto di numerosi fattori come il danno pregresso, il livello di conservazione del bene e la qualità dei restauri. Il risultato fin qui ottenuto è stato un panorama completo dell’Archeologia colpita dopo il sisma, una prima valutazione e quantificazione dei danni con corrispondente previsione di spesa necessaria ad affrontare i lavori di messa in sicurezza, recupero e restauro dei beni”. Tutto il percorso ed i risultati della ricerca sono contenuti in un volume dal titolo “Sisma Abruzzo 2009. Archeologia e Terremoto”, curato proprio da Giovanni Cialone e Maria Rita Copersino, pubblicato nel mese di marzo del 2013 e presentato durante il Salone del Restauro di Ferrara del 20-21marzo.

Il programma di conferenze “Le antiche genti dell’aquilano”, organizzato dalla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici dell’Abruzzo e la Soprintendenza ai Beni Archeologici, in collaborazione con l’associazione Onna Onlus, intende riscoprire la storia più antica del territorio collegata alla possibilità di guardare da vicino gli oggetti che, questa area dell’aquilano, ci ha restituito attraverso una selezione esposta presso la Casa della Cultura, aperta tutti i fine settimana con questi orari: sabato ore 16.00 – 20.00; domenica ore 10.00 – 13.00/ 16.00 – 20.00, per informazioni contatti@onnaonlus.org oppure 335/376899.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *