Nundinae dell’Arte Sacra e dei Mestieri

“Nundinae dell’Arte Sacra e dei Mestieri”
dal 18 al 21 ottobre 2014

E’ sicuramente un progetto nuovo che privilegia l’identità e le caratteristiche di un territorio. La seconda edizione si avvale della concreta collaborazione dell’Arcidiocesi Lanciano- Ortona e mette al centro l’ Arte Sacra, come si deduce anche dalla denominazione, senza però trascurare l’artigianato, con uno speciale riferimento agli antichi mestieri. Lanciano città delle fiere, vanta una storia antica con i suoi quattro quartieri (Borgo, Civitanova, Sacca e Lancianovecchia) che un tempo lontano ospitavano le botteghe di maestri artigiani. Alcuni mestieri torneranno a vivere e a esercitare il loro fascino in alcuni angoli appositamente attrezzati in un padiglione della Fiera. Un percorso tra i lavori che non esistono più, superati dai tempi e dalla tecnologia, o resistono solo in parte e altri che rappresentano ancora una possibilità di investimento, una risorsa da valorizzare e commercializzare. Uno sguardo attento al passato per meglio comprendere e interpretare il futuro anche in questi periodi non facili. Un ampio spazio è dedicato quest’anno all’Arte Sacra e non solo. Lanciano è la città del Miracolo Eucaristico ospitato nella Basilica di San Francesco, visitata ogni anno da migliaia di fedeli e pellegrini. Non si potrà dunque non parlare di turismo religioso. Argomento scelto proprio per inaugurare le “Nundinae dell’Arte Sacra e dei Mestieri” che alzerà il sipario alle 15.30 di sabato 18 ottobre con la presenza del Presidente della Regione Luciano D’Alfonso. Alle 16.00 è fissato il convegno con la partecipazione di relatori qualificati e di esperti del settore. Sono previste le relazioni di Monsignor Liberio Andreatta, direttore dell’Opera Romana Pellegrinaggi, di Enzo Giammarino, coordinatore del progetto Culto e Cultura, di Padre Antonio Iosue, del Santuario del Miracolo Eucaristico di Lanciano. Grazie all’impegno dalla Pastorale Giovanile e dalla Pastorale Sociale dell’Arcidiocesi Lanciano-Ortona, domenica si terrà un happening di musica e testimonianze di vita e di amicizia in un’atmosfera di festa, di solidarietà e di vicinanza. La rassegna vedrà anche il coinvolgimento degli studenti degli istituti superiori della città che parteciperanno a un incontro di grande rilevanza “Giovani e Lavoro”, previsto lunedì 20 ottobre dalle 10.00 alle 12.00.
Nella giornata conclusiva è prevista una straordinaria presenza, quella del Cardinale Peter Erdö, Arcivescovo di Strigonio-Budapest, presidente del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa, relatore alla terza assemblea generale straordinaria del Sinodo dei Vescovi. Sarà una giornata significativa con l’eccezionale partecipazione di 11 Vescovi e 400 Sacerdoti oltre ai Diaconi della regione. Una bella soddisfazione per il presidente Franco Ferrante che lo scorso anno decise con coraggio di scommettere su questa nuova manifestazione. “La presenza del Cardinale Erdö e di altre figure straordinarie, insieme a un programma di indiscutibile efficacia per proposte e contenuti, mi fa ben sperare in questa seconda edizione. Si tratta di una rassegna che potremmo definire, fiera del passato e del presente, e che ha un chiaro riferimento alla tradizione fieristica di Lanciano, una tradizione nota fin dai tempi dei romani – spiega il Presidente Franco Ferrante – . Quest’anno abbiamo voluto mettere al centro l’arte sacra. Per il Consorzio si tratta di una sfida che ci auguriamo di vincere anche se le situazioni restano difficili e il momento economico è ancora delicato. Con questa rassegna vorremmo creare un nuovo terreno propositivo e produttivo, partendo proprio dalle risorse e dalle peculiarità del territorio frentano”.

Submitted by Lancianofiera Polo Fieristico d'Abruzzo

nundinae2014web

Print Friendly, PDF & Email