Nota del presidente del Castronovo Calcio

SIGNORI, CON INCOMMENSURABILE DISPIACERE VOGLIO EVIDENZARE UNA TRISTISSIMA PAGINA PER IL CALCIO DILETTTANTISTICO ABRUZZESE. OGGI, (04.02.2016) CONSENTITEMI, NON HANNO PERSO SOLTANTO LE SOCIETA’ DI CASTRONOVO E OVINDOLI PER AVER VISTOSI RIGETTARE IL RICORSO IN MERITO ALLE DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO RIFERITE AL RECUPERO DELLA GARA DEL CAMPIONATO DI TERZA CATEGORIA L’AQUILA GIRONE B, OVINDOLI – CASTRONOVO DEL 27 DICEMBRE U.S.. OGGI SI E’ PERSA UNA GRANDE OCCASIONE PER DIMOSTRARE A TUTTI CHE IL CALCIO E’ ANCORA UN GIOCO BELLISSIMO, A QUALSIASI LIVELLO E A QUALSIASI TITOLO SOPRATTUTTO AI NOSTRI LIVELLI DI TERZA CATEGORIA, QUEST’ULTIMA NELLA QUALE TUTTI FACCIAMO UNO SFORZO ENORME PER TENERE IN PIEDI UNA SOCIETA’ SPORTIVA E PER TENERE UNITE LE PICCOLE REALTA’, I PICCOLI PAESINI, IN UN MONDO CHE E’ SEMPRE PIU’ INQUINATO E CHE E’ SEMPRE PIU’ POVERO DI VALORI. QUALE MIGLIORE MEDICINA QUINDI LA CREAZIONE DI UNA MODESTA SOCIETA’ CALCISTICA PER ARGINARE QUESTE MANCANZE E PER MANTENERE UNITO UN GRUPPO DI RAGAZZI CERCANDO DI DISTRARLI DALLE INSIDIE CHE IL MONDO ATTUALE PRESENTA QUOTIDIANAMENTE? LA PREMESSA DI QUANTO APPENA CITATO E’ VOLTA A SOTTOLINEARE LA SCONFITTA DI UNA GIUSTIZIA SPORTIVA CHE PROBABILMENTE NON RIUSCIRA’ MAI A CAPIRE IL SIGNIFICATO DI ALCUNI VALORI E CHE E’ RIGIDAMENTE LEGATA A DEGLI SCHEMI E A DELLE REGOLE FORSE FIN TROPPO PROFESSIONISTICHE PER DELLE PERSONE CHE RISERVANO IL PROPRIO TEMPO EXTRA LAVORATIVO A UNA PICCOLA REALTA’ SPORTIVA, SOTTRAENDOLO ALLE LORO FAMIGLIE. A PROPOSITO DI REGOLE, MI PONGO ALCUNE DOMANDE:

E’ NORMALE CHE UNA RICHIESTA DI VARIAZIONE GARA CONCORDATA DA AMBO LE SOCIETA’, PERALTRO GIA’ ANNUNCIATA ATTRAVERSO CANALI TELEFONICI, INVIATA REGOLARMENTE ALLA FEDERAZIONE VIA MAIL IL MERCOLEDI POMERIGGIO, VENGA RITENUTA NON CORRETTA PREMETTENDO CHE SU TUTTI I COMUNICATI UFFICIALI CHE ESCONO SETTIMANALMENTE (IL GIOVEDI’) E’ SANCITO CHE LA STESSA PUO’ ESSERE INOLTRATA ENTRO IL GIOVEDI’ ALLE ORE 11:00?

E’ NORMALE CHE AD ENTRAMBE LE COMPAGINI VENGA INFLITTA LA MASSIMA PENALIZZAZZIONE, OVVERO SCONFITTTA A TAVOLINO, PENALIZZAZIONE DI UN PUNTO E RELATIVA SANZIONE ECONOMICA CONSIDERANDO CHE LE STESSE ERANO SU UN TERRENO DI GIOCO PRONTE A CONTENDERSI LA GARA?

L’ ARTICOLO 53 COMMA 2 (IN SINTESI), SOSTIENE CHE: LA SOCIETA’ CHE RINUNCIA VOLONTARIAMENTE ALLA DISPUTA DI UNA GARA DI CAMPIONATO SUBISCE LA SCONFITTA PER 0-3 E LA PENALIZZAZIONE DI UN PUNTO IN CLASSIFICA, FATTA SALVA L’APPLICAZIONE DI ALTRE SANZIONI PER LA VIOLAZIONE DELL’ARTICOLO 1 COMMA 1 DEL C.G.S. IL QUALE (IN SINTESI) SOSTIENE CHE: LE SOCIETA’, I DIRIGENTI, GLI ATLETI DEVONO RISPETTARE I PRINCIPI DI LEALTA’, CORRETTEZZA E PROBITA’. VI SEMBRA CHE DUE SQUADRE CHE SI PRESENTANO SU UN TERRENO DI GIOCO PRONTE A DISPUTARE LA GARA E CHE NON VEDENDO ARRIVARE IL DIRETTORE DI GARA 40 MINUTI PRIMA DELL’INIZIO CONTATTINO TELEFONICAMENTE PERSONALE DELLA FEDERAZIONE, CERCANDO DI RISOLVERE INSIEME IL PROBLEMA, METTENDOSI ALLA RICERCA DI UN ARBITRO, ABBIANO MANIFESTATO UNA CHIARA VOLONTA’ DI NON DISPUTARE L’INCONTRO DI CALCIO? E ANCORA, VI SEMBRA CHE SIANO STATE SCORRETTE? E ANCORA, CHE SIANO STATE SLEALI? E POI ANCORA, CHE SIANO STATE DISONESTE? BENE PERCHE’ FACENDO RIFERIMENTO AI SUDDETTI ARTICOLI SIAMO ACCUSATI DI QUESTO.

E’ NORMALE CHE AD AMBO LE SQUADRE VENGA INFLITTA QUESTA GRAVISSIMA PENALIZZAZIONE CONSIDERANDO CHE LA SANZIONE PER UNA VARIAZIONE DI GARA INVIATA IN RITARDO (SEBBENE DAI COMUNICATI UFFICIALI SETTIMANALI NON SI EVINCE TALE MANCANZA), E’ DI UNA AMMENDA PARI A 20 (VENTI) EURO?

E’ NORMALE CHE LA FEDERAZIONE DELLA PROVINCIA DELL’AQUILA, SEBBBNE ABBIA LEI STESSA PREFISSATO IL RECUPERO DI 2 GARE DI CAMPIONATO PRECEDENTEMENTE NON DISPUTATE PER AVVERSE CONDIMETEO, PER IL GIORNO DOMENICA 27 DICEMBRE, SIA STATA L’UNICA DELLA REGIONE ABRUZZO A SOSPENDERE LE ATTIVITA’ DALLE ORE 12:00 DI MERCOLEDI 23 DICEMBRE? (PER INFORMAZIONE SOTTOLINEO CHE ANCHE IL GIORNO 24 ERA UN FERIALE LAVORATIVO PERALTRO UN GIOVEDI, GIORNO IN CUI NORMALMENTE ESCONO I COMUNICATI UFFICIALI).

E’ NORMALE CHE A 5 GIORNI DI DISTANZA DALLA DATA DEL RECUPERO DI DUE GARE DI CAMPIONATO VENGANO CHIUSI TUTTI I CONTATTI TELEFONICI E TELEMATICI CON IL MASSIMO ORGANO CHE RAPPRESENTA LE SOCIETA’ CALCISTICHE?

E SOPRATTUTTO, E’ NORMALE FARLO SAPENDO CHE LA SOCIETA’ DI OVINDOLI AVEVA GIA’ DA TEMPO ANNUNCIATO L’IMPRATICABILITA’ DEL CAMPO PER NEVE E CHE L’ ULTIMA GARA SOSTENUTA SUL PROPRIO TERRENO DI GIOCO E’ DATATA 6 NOVEMBRE 2015?

E’ NORMALE ABROGARE L’USCITA DI UN COMUNICATO UFFICIALE IL GIORNO 24 DICEMBRE (COSA NON FATTA DALLE ALTRE FEDERAZIONI PROVINCIALI) CONSIDERANDO CHE IL GIORNO 20 DICEMBRE SI E’ GIOCATO E CONSIDERANDO CHE SE QUALCHE GIOCATORE IN QUELLA DATA AVESSE RAGGIUNTO IL LIMITE MASSIMO DELLE AMMONIZIONI PER SQUALIFICA AVREBBE POTUTO LIBERAMENTE GIOCARE IL RECUPERO DI CAMPIONATO, AGGIUNGEREI INGIUSTAMENTE, POICHE’ NON SANCITO DA ALCUN COMUNICATO?

E’ NORMALE CHE UNA SOCIETA’ IN QUEL MOMENTO AL 1° POSTO IN CLASSIFFICA NONOSTANTE GIOCHI FUORI CASA VENGA PENALIZZATA PER MOTIVI INERENTI LA LOCAZIONE DELLA GARA?

MA VORREI ANDARE OLTRE QUESTI ASPETTI BUROCRATICI, ANCORCHE’ ABBIANO EVIDENZIATO CHIARE CARENZE GESTIONALI DEGLI ORGANI PREPOSTI. ECCO LA COSA CHE PIU’ MI ADDOLORA E’ CHE SIAMO STATI PENALIZZATI, NON CONSIDERATI, INFINE RESPINTI, PERCHE’:

CHIEDEVAMO SOLO DI POTER GIOCARE UNA PARTITA DI PALLONE.

CHE TRISTEZZA SIGNORI.

ASD CASTRONOVO

IL PRESIDENTE

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *