Montone di Mosciano Sant’Angelo, prima fiera della ricostruzione l’1 settembre

La fiera della ricostruzione nasce dall’idea di proporre degli spunti, delle idee, un diverso modo di vivere la cittadinanza e di condividere progetti per la ricostruzione morale, culturale ed economica del nostro Paese e della comunità locale. Essa si ispira alla “Fiera della domenica”, evento già sperimentato con successo in questi ultimi anni nelle province di Chieti e Pescara e luogo di scambio di merci, idee, cultura ed esperienze, proprio come i mercati settimanali di un tempo che si tenevano nei borghi e nei villaggi di campagna. Durante l’attività del mercatino si alterneranno concerti, spettacoli teatrali e laboratori a partecipazione gratuita di bricolage, procedure domestiche di compostaggio dei rifiuti a cura della Cooperativa EDENIA, artigianato e autoproduzione di oggetti di uso comune. Nel pomeriggio e in serata, contemporaneamente all’attività dei laboratori e del mercatino, si svolgeranno in una zona appartata del centro storico di Montone due dibattiti, il primo sul tema della petrolizzazione della Provincia di Teramo e il secondo sull’analisi del declino sociale, economico e politico dell’Italia e sulle sue prospettive di ricostruzione sociale, morale e materiale dopo un ventennio di corruzione, malapolitica e cattiva gestione delle risorse.

Com’è organizzata

Il mercatino

Lungo le strade del borgo di Montone sarà possibile conoscere ed acquistare, direttamente dal produttore, prodotti artigianali ed enogastronomici realizzati secondo principi naturali e sostenibili, senza l’apporto della chimica e di processi industrializzati.

I laboratori

Come nei mercati di un tempo, le ore saranno scandite dal banditore che avviserà dell’approssimarsi dell’ora di un evento. All’annuncio, sarà possibile rimandare gli acquisti e prendere parte a un laboratorio pratico. La partecipazione ai laboratori sarà gratuita ed il materiale sarà fornito interamente dagli organizzatori.

Il teatro, l’arte e la musica

Nelle piazze e nei vicoli saranno presentati spettacoli di teatro di strada per bambini, mostre d’arte, concerti ed eventi musicali.

Lo scambio

L’associazione ADUC di Chieti, nostra partner anche in altre occasioni, curerà un banchetto per lo scambio alla pari di oggetti e di libri. Sarà possibile portare qualsiasi oggetto funzionante e in buone condizioni o un libro già letto, per ritirare oggetti e libri a vostra scelta tra quelli disponibili.

I dibattiti e le tavole rotonde

Nei due appuntamenti pomeridiani in programma, nel contesto delle problematiche trattate, saranno affrontati temi quali lavoro, ambiente, cultura ed istruzione, sviluppo sostenibile e decrescita felice, sanità, sostegno ai ceti e alle classi sociali deboli, legalità. Ai dibattiti sarà possibile partecipare come ascoltatori e rivolgere domande alla fine degli interventi. Gli ospiti chiamati a partecipare sono personaggi politici di livello nazionale e locale, del mondo della cultura e dell’associazionismo.

La ristorazione

All’interno della Fiera saranno allestiti stands per la degustazione di cibi e bevande ideali per dissetarsi, per uno snack, per il pranzo o la cena.

Modalità di partecipazione

Per partecipare non è necessaria la prenotazione. Tutti i servizi sono gratuiti fatta eccezione per le merci, i prodotti in vendita e per le consumazioni.

PROGRAMMA

Ore 10:00 apertura mercatino (area 1)

Ore 10:00 Inizio intrattenimento musicale con “La storia del rock in vinile” a cura di Giuliano Cardi (area 1)

Ore 12:00 apertura stands gastronomici (area 1)

Ore 15:00 laboratorio di autoproduzione sapone (area 2)

Ore 16:00 laboratorio realizzazioni artigianali in vimini (area 2)

Ore 16:30 ludoteca a cura di Luca Pelusi (area 3)

Ore 17:00 laboratorio di compostaggio domestico di rifiuti organici (area 2)

Ore 17:00 da cittadino a cittadino: i deputati e senatori M5S incontrano la gente (area 1)

Ore 18:00 dibattito “L’involuzione dell’Italia nell’ultimo ventennio e prospettive di ricostruzione” (area 3)

interventi di:

Andrea Colletti, deputato M5S

Enza Blundo, senatrice M5S

Giuseppe Ferraro, docente, Università Federico II di Napoli

Marcello Benegiamo, docente, Università G. D’Annunzio di Chieti

Giovanni Damiani, docente, Università della Tuscia Viterbo

Christina Pacella, scrittrice

Rachele Colella, fiera della domenica

Daniele Castorani, attivista M5S gruppo Mosciano Sant’Angelo

moderatore : Luca Pelusi, artista e giornalista

Ore 20:00 concerto: Frank J. Finger (Finger style acoustic guitar solo) (area 1)

Ore 20:30 concerto: Frank e Maya Caruso (area 1)

Ore 21:00 dibattito “La petrolizzazione in Provincia di Teramo” (area 3)

interventi di:

Gianluca Vacca, deputato M5S

Vito Petrocelli, senatore M5S

Antonio Tavani, vicepresidente Provincia di Chieti

Orazio Di Marcello, sindaco di Mosciano Sant’Angelo

Giovanni Damiani, docente, Università della Tuscia Viterbo

Roberto Nardone, consigliere comunale di San Vito chietino (Ch)

Enrico Gagliano, coordinamento nazionale No Triv

Andrea Catenaro, zona 22 San Vito chietino (Ch)

Attilio Falchi, attivista M5S gruppo Mosciano Sant’Angelo

moderatore: Lino Befacchia, professore di storia e filosofia

Ore 22:30 concerto: “The MaYaM funky rock blues band” with Gregorio Angelucci from Berlin (area 1)

Ore 00:30 conclusione Fiera.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *