Montesilvano, Sant’ Antonio Abate il 17 gennaio

Domenica 17 gennaio, in buona parte dell’entroterra Abruzzese,  ricorrono feste, sagre e tradizioni dedicate a Sant’Antonio Abate. Sono numerose le iniziative degne di nota, ma quella intrapresa da Centro Zoé,  Aics Abruzzo, Dog Village, Codici Abruzzo, con  il Patrocinio del Comune di Montesilvano e dell’Ordine dei Veterinari della provincia di Pescara è particolarmente interessante, perché oltre che sacra, con la benedizione degli animali, e profana, con la tradizionale dissacrante rappresentazione teatrale  della vita del Santo, sarà anche e soprattutto utile. Infatti, dalle ore 10 alle 12, tanti cittadini  potranno regolarizzare  gratuitamente  l’iscrizione all’anagrafe canina: “Basterà presentarsi con il cane muniti di documento di identità e codice fiscale nello spazio appositamente allestito a Porto Allegro”, precisa l’Assessore al Benessere Animale, di Montesilvano, Deborah Comardi, che  sottolinea come “il microchip  oggi è veramente indispensabile per poter rintracciare velocemente il proprio cane in caso di smarrimento”. Infatti, come precisa  Carmelita Bellini, storica guardia zoofila e Presidente dell’Associazione Protezione Animali Dog Village “Sant’Antonio Abate, il Santo da invocare quando si perdono le cose, non ce ne vuole, se adesso, la tecnologia permette certi espedienti , divenuti obbligo di legge, per ritrovare una cane smarrito.”

“Nel giorno in cui si ricorda il nostro debito con gli animali,  ci sarà, dalle ore 11 alle 12,30,  uno “Sportello sui diritti degli animali”, per dare una mano concreta a tutte quelle persone che hanno dovuto constatare come le Autorità preposte al benessere e alla tutela degli animali  siano di fatto quasi un mondo inaccessibile al normale  cittadino” , precisa Gabriele Bettoschi, delegato regionale  alla Tutela dei Diritti degli Animali di Codici Abruzzo. “Senza dimenticare che – sottolinea Bettoschi-   troppe volte si assiste a Polizie Municipali e uffici Asl che sembrano disattenti o interpretano in maniera fantasiosa i precisi e chiarissimi obblighi di legge che hanno per tutelare la salute e la sopravvivenza degli animali”.

Cristina Feriozzi, una delle responsabili dell’evento, sottolinea che “ …se San Francesco è il patrono degli animali, Sant’Antonio Abate ne è il protettore, ecco perché  alle ore 16, ci sarà la benedizione degli animali, impartita da Don Emilio Lonzi, uno dei più noti parroci della provincia di Pescara, per essere sempre vicino ai più umili e ai giovani.  E’ parroco di  ben  tre Chiese di Pescara Porta Nuova: S. Caterina – Cuore Immacolato – Gesù Risorto e lo scorso hanno   è  diventato anche parroco-ristoratore proprio per aiutare i poveri”.

Alle 17,30, l’immancabile tradizionale interpretazione de Lu Santantonje con  il  noto “ Gruppo Misto NTC”,  un modo per ritrovare il buon umore perché le tentazioni del Santo, per tradizione, sono cantate in modo giocoso e buffo.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *