Mondiali studenteschi di sci, la torcia si è accesa a Teramo

La città di Teramo, sorella dell’Aquila, questa mattina ha sposato i Campionati Mondiali Studenteschi di sci attraverso il battesimo della “Torch Run” che ha “acceso” piazza dei Martiri della libertà. Colori, striscioni, bandiere e perfino un grande torta, preparata dai ragazzi dell’Istituto Alberghiero di Giulianova, hanno dato il benvenuto idealmente ai Mondiali che si svolgeranno all’Aquila dal 22 al 27 febbraio. Il sindaco Maurizio Brucchi, che ha acceso la fiaccola insieme al coordinatore del Comitato dei Mondiali, Antonello Passacantando, ha definito i Mondiali “un Evento di straordinaria importanza e di grande occasione per tutta la Regione. Teramo e L’Aquila sono un tutt’uno – ha aggiunto – e lo saranno anche nel futuro per scelte che di riguardano da vicino”. Emozionato il coordinatore dei Mondiali, professor Antonello Passacantando davanti alla platea di ragazzi delle scuole del teramano ha fatto il punto sulla preparazione dei Mondiali. “Abbiamo avuto tre anni di controlli e ispezioni. La Commissione alla fine ha scelto noi – ha spiegato – L’Ufficio Scolastico Regionale per l’Abruzzo ha coinvolto tutte le scuole della regione nei concorsi per la scelta della mascotte dell’inno e dello slogan dei Mondiali. Il 18 febbraio accenderemo il Tripode a Campo Imperatore – ha svelato – Se vogliamo arrivare lontano dobbiamo correre tutti insieme con l’auspicio che la neve possa arrivare al più presto possibile”. I 54 tedofori stamane si sono dati appuntamento al Campo scuola di via Tripoti per giungere fino in Piazza Martiri della Libertà. Testimonial d’eccezione è stato il teramano Vincenzo Pedicone che ha partecipato alle Olimpiadi di Mosca 1980. La mattinata di festa è stata animata in piazza dalle esibizioni di canto, ballo, ginnastica artistica, danza degli alunni delle scuole coinvolte. La manifestazione è stata organizzata dall’Ambito Territoriale scolastico di Teramo, guidato dal professor Massimiliano Nardocci, dal delegato all’organizzazione, professor Marco Pompa con il coordinamento del comitato organizzatore dei Mondiali, guidato dal professor Antonello Passacantando.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *