Mese della Mobilità dolce dal 6 marzo al 6 aprile

E’ stata inaugurata con un treno speciale da Sulmona a Isernia la Giornata delle ferrovie non dimenticate e il mese della Mobilità dolce che parte dal 6 marzo al 6 aprile.

Legambiente ha chiesto – insieme a Co.Mo.Do, la confederazione della mobilità dolce di cui fa parte, nel corso dell’incontro pubblico che si è tenuto durante la sosta di Palena – che le Regioni destinino l’1% degli investimenti previsti dai contratti di servizio che sono in fase di rinnovo alle ferrovie turistiche, a cominciare dalla transiberiana.

La linea – tra le più alte dItalia, inaugurata nel 1897, dopo aver subito la sospensione del servizio tra il 2010 e il 2012 – è stata riattivata come ferrovia turistica nel maggio 2014 con un calendario di circa 25 viaggi l’anno, viaggi molto frequentati e richiesti, ospitando in questi territori migliaia di viaggiatori, oltre

9500 solo nel 2015, per un giro di 360mila di euro considerando solo il biglietto,  senza calcolare l ‘indotto.

 

L’esempio della Transiberiana – conclude Legambiente – dimostra quanto sia sbagliato tagliare fondi al trasporto locale in questo paese per questo vogliamo chiedere che il Governo ripristini i fondi per il trasporto regionale che nell’ultimo anno ha visto tagli da 6,2 a 4,9 miliardi di euro, invece di spendere 5 miliardi di euro come si

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *