L’Aquila, “Volta la Carta”: il programma dell’11 ottobre

Domenica 11 ottobre

10.30 – 12.00 Sala lignea

Performance dei Libri in persona: “Siamo portatori sani di libri, quando ci colpisce un testo, non possiamo fare a meno di impararlo a memoria e raccontarlo a chi vuole ascoltare”.

Per l’occasione omaggeremo anche i partecipanti alle scorse edizioni del concorso letterario Volta La Carta. Accompagnamento musicale a cura del chitarrista Andrea De Petris, A. Fiori, P. Retta, V. Bafile, A. De Petris, S.M. Cocuzzi

12.00 – 12.30 Caffè Letterario

Alessio Panella presenta “Le variabili indirette. La verità non esiste, l’amore forse”, Arkhè Edizioni 2015.

“Dopo molti anni dietro una scrivania, Joshua decide di riprendere le fila di un discorso lasciato in sospeso. Per farlo dovrà aprire le porte di un passato doloroso. L’ossessiva ricerca coinvolgerà anche il vecchio amico Mike, che invece quel passato avrebbe preferito dimenticarlo per sempre.

E poi c’è lei, che incrocia i loro percorsi e ne determina la conclusione.

È una storia d’amore, di squarci di luce, di destini inscindibili.”

Modera l’incontro la dott.ssa Giorgia Asprini dell’a.p.s. L’Aquila volta la carta. Interviene l’editore Paolo Leone.

16.00 – 16.30 Caffè Letterario

Daniela Manelli Trionfi presenta “Prigioniera di un amore mediantico”, Arkhè Edizioni 2015.

Una silloge che narra in ventisette canti la storia di due anime che si toccano, si uniscono e si ritraggono, ponendoci di fronte all’ignotum che è l’amore; un’opera dai vividi e ricercati riferimenti classici e dalla lettura attualissima.

Interverranno il professor Gino Vespa, la dott.ssa Erica Marchione e la poetessa Alessandra Prospero.

16.30 – 17.00 Caffè Letterario

Valentina Di Cesare presenta “Marta la sarta”, Tabula Fati, 2015.

“Gli undici capitoli che compongono “Marta la sarta”, sono incentrati sulla figura di una simpatica donnina di mezza età, nubile e senza figli, commessa da molti anni in una merceria e sarta nel tempo libero per i suoi clienti. La semplicità caratteriale di Marta le permette di attraversare la vita degli altri in modo mai ingombrante, ma allo stesso tempo attivo, sempre disposta, con l’ausilio di luminose riflessioni e un amore vocato ai riti del quotidiano, a carpire da ogni storia quasi una piccola legge dell’esistenza, che non esita a farsi leggenda.”

Modera l’editore e presidente dell’Associazione Editori Abruzzesi Marco Solfanelli.

17.00 – 17.45: Sala Lignea

Alfonso Celotto presenta “Il pomodoro va rispettato”, Il Mio Libro 2015.

“Telefonare o non telefonare? Entrato finalmente in possesso del numero di telefono di Mirella, la fidanzata del tempo-che-fu, il dott. Ciro Amendola medita sull’opportunità di chiamarla. Sa bene che deve ancora lavorare molto per completare la fatica a cui ha votato la sua vita: mettere in ordine e classificare le 190.000 leggi in cui annega lo Stato Italiano. Ma, nel profondo, avrebbe voglia di riesplorare i sentieri dell’amore. Forzosamente sbarrati da oltre 30 anni. Il Fato cerca di distoglierlo. La nomina a Capo dell’Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia, l’incontro con Virginia, una nuova possibile fiamma. Mentre il dott. Amendola sembra che stia per riaffacciarsi alla vita amorosa, uno “scandalo” sulla pubblicazione di un concorso in Gazzetta Ufficiale lo colpisce e lo infanga. Gravissimamente. Ciro Amendola si rinchiude a guscio ed esplode tutto dualismo fra Ciro e il dott. Finché…”

Modera l’incontro la prof.ssa Valeria Valeri, presidente L’Aquila Volta la carta.

17.45 – 18. 15: Caffè Letterario

Anna Genovese Kalcich presenta “Afrodisia” Solfanelli, 2015.

“Sull’Acropoli di Atene una storia già antica riprende vita dalle parole di una donna. Nel momento di massimo splendore e potenza di Atene, tra le sue strade si snoda la vicenda diAfrodisia la bella, raccontata dalla voce di un’altra donna, Corinna, che molti anni dopo la fa rivivere nella memoria. La storia personale di Corinna trascolora in una trama speculare nelle vicende di Afrodisia e il racconto di una vita si allarga a descrivere un intero periodo storico: la Grecia al tempo di Pericle.”

Modera l’editore e Presidente dell’Associazione Editori Abruzzesi Marco Solfanelli.

18.15 – 18.45: Sala Lignea

Giancarlo Rossi, giornalista inviato Radio Rai presenta “Senza illusioni. Un inviato racconta”, ed. la Camera Verde, 2015.

“Un libro fresco di stampa, ma ancora tiepido di storia, su venticinque anni di carriera in giro per il mondo, cominciati con la guerra del Kosovo e passati attraverso il terremoto in Emilia.

Con l’autore dialoga Matteo Bianchi, per mettere a confronto il giornalismo di matrice locale con quello di respiro internazionale.”

Modera l’incontro il giornalista Roberto Ciuffini.

19.00 – 19.45: Sala Lignea

Catena Fiorello si racconta attraverso i suoi libri: “Racconti a Catena. Una donna, una scrittrice, una instancabile rabdomante di emozioni”

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *