L’Aquila, Società Barattelli: Soqquadro Italiano in concerto l’11 gennaio

Quattro secoli circa separano il compositore Claudio Monteverdi e la voce di Mina Mazzini. Due personalità diverse ma legate entrambe alla città di Cremona e soprattutto al loro essere simboli di un modo nuovo di fare spettacolo e di interpretare la musica.

Così nasce il percorso all’interno del repertorio italiano dal ‘600 ad oggi proposto dall’ensemble Soqquardo Italiano, in concerto all’Auditorium del Parco, domenica 11 gennaio con inizio alle ore 18 nell’ambito del cartellone della Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli”.

Capezzuto e Borgianni

Soqquadro Italiano è un progetto musicale creato da Claudio Borgianni e da Vincenzo Capezzuto, dedicato soprattutto all’esecuzione di repertori italiani ed è formato da noti professionisti: Luciano Orologi, sax e clarinetti; Giulia Nuti, clavicembalo; Simone Vallerotonda, tiorba, chitarra barocca; Simone Prando, contrabbasso; Gabriele Miracle, percussioni

Per questo programma “Da Monteverdi a Mina. Il lungo viaggio della musica italiana dal ‘600 agli anni ‘60”, è la voce dello stesso Vincenzo Capezzuto ad interpretare i brani di Monteverdi, Barbara Strozzi, Francesco Cavalli, Bruno Canfora, Gino Paoli ed altri.

Da Monteverdi a Mina è uno concerto dove continuo è il dialogo tra il “mondo” di Mina e quello di Monteverdi, contaminato da diverse influenze musicali ed in continua fluttuazione tra la musica dei due autori e dei loro contemporanei. Un particolarissimo sguardo che cerca di rintracciare quei punti di continuità che inevitabilmente legano la nostra contemporaneità musicale e storica a quel mondo lontano e quasi leggendario chiamato Barocco.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *