L’Aquila, Società Barattelli: “Sopravvissuti” per il giorno della memoria il 25 gennaio

Il 27 gennaio ricorrerà il settantesimo anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz: la Società Aquilana dei Concerti “B. Barattelli” in collaborazione con la Società Amici della Musica “Guido Michelli” e Amici della Musica di Modena, Fondazione Teatro Comunale di Modena, celebra la storica ricorrenza con l’esecuzione del melologo Sopravvissuti, liberamente tratto dal lavoro teatrale I cannibali di George Tabori.

L’opera sarà rappresentata all’Auditorium del Parco, domenica 25 gennaio, con inizio alle ore 18. Il lavoro nasce da un’idea di Germano Scurti e la musica, commissionata per l’occasione, è composta da Claudio Rastelli. Guido Barbieri ha curato la revisione e l’adattamento del testo di Tabori.

Gli interpreti sono Elio De Capitani, voce narrante, Simone Maretti, una voce, Germano Scurti, bayan solista, AdM Ensemble di Modena.

George Tabori è uno dei massimi scrittori del Novecento, una figura poliedrica che si dedicò alla drammaturgia con testi dirompenti come I Cannibali, e alla sceneggiatura per grandi registi come Hitchcock, Losey, Vidor, Litvak. I Cannibali venne definito dal «New York Times», al suo debutto nel 1968, ”duro, implacabile, istericamente determinato a provocare il dolore”. La spietatezza del testo, l’umorismo nero, sono inscritti nella situazione stessa in cui i personaggi si trovano e da cui prende il via il dramma: alcuni prigionieri in una baracca di Auschwitz, “disquisiscono” con uno di loro, – “di scarso appetito” – , che si rifiuta di mangiare il compagno morto da poco. Il prigioniero “di scarso appetito” rimanda a Cornelius Tabori, padre dello scrittore a cui è dedicato il dramma, deportato ed ucciso ad Auschwitz. Giorgio Pressburger scrive, nella prefazione all’edizione italiana, che I Cannibali è «una feroce accusa di tutta la civiltà che ha potuto generare Auschwitz: la nostra civiltà occidentale».

Rai Radio 3 è Media partner di questo evento che viene presentato in diretta radiofonica il 27 gennaio dal Teatro delle Muse di Ancona nel corso della diretta condotta da Marino Sinibaldi dalle 20,30, dedicata al Giorno della Memoria.

Il concerto è il primo della serie di tre appuntamenti che la città dell’Aquila dedica al Giorno della Memoria 2015.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *