L’Aquila Rugby vs Rugby Treviso: al Fattori storia e tradizione della palla ovale

Per la nona giornata del campionato nazionale di Eccellenza, in programma sabato 22 dicembre allo stadio Tommaso Fattori, L’Aquila Rugby ha l’onore di ricevere il Rugby Rovigo. Un match dalla forte carica emotiva in cui storia e tradizione si sommano alla posta in palio, molto alta per entrambe le contendenti: se il Rovigo cerca la vittoria per scacciare le ultime sconfitte subite e riavvicinarsi alla zona play off, i padroni di casa hanno bisogno di scrivere un segno, finalmente positivo, sul tabellino, ancor di più trattandosi di un match casalingo, come spiega il Director of Rugby Andy Key.
“Siamo onorati di ospitare un club dalla lunga tradizione ovale come il Rovigo. Nonostante le ultime sconfitte subite sappiamo che la formazione rodigina è ben organizzata e molto preparata, tra le migliori del campionato: vanta giovani di prospettiva e atleti di livello, e proprio sabato a L’Aquila potrà contare su rientri importanti di giocatori di esperienza. Da parte nostra abbiamo svolto un lavoro duro e di qualità per arrivare al meglio a questo incontro tanto importante. È l’ultima partita dell’anno ed abbiamo la fortuna di giocarla di fronte al nostro pubblico: l’auspicio è quello di sentire il calore di tanti sostenitori e di poterli ripagare con il nostro migliore regalo di Natale. A tal proposito, colgo l’occasione per unirmi alla società e per rivolgere, insieme al resto dello staff e dei giocatori, i più sinceri auguri di Buon Natale a tutti i tifosi neroverdi” – ha dichiarato Andy Key.

Nella formazione annunciata per affrontare il Rovigo anche il nuovo rinforzo della mischia nero verde, il giovane pilone Enrico Cafaro, appena ingaggiato dal club aquilano. Classe 1989 (è nato il 22 marzo a Nocera Inferiore) 181 cm per 114 kg, Cafaro proviene dal San Gregorio Catania, ed ha fatto il suo esordio in Eccellenza proprio tra le fila del Rugby Rovigo. Cresciuto nella Partenope Napoli, ha vestito la maglia azzurra delle formazioni giovanili e, dopo l’esperienza rodigina, ha giocato con il Casinò di Venezia ed il Modena Rugby.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *