L’Aquila Rugby Club sfiora il bonus allo scadere contro Mogliano

Buona prova per L’Aquila Rugby Club che, al “Fattori” dell’Aquila, cede 26-36 al Marchiol Mogliano, tra le favorite per la corsa ai play off, dimostrando miglioramenti rispetto alle prime due gare di campionato. I neroverdi vanno di rimonta nel secondo tempo, portandosi sotto il break, e mancando di un soffio il bonus difensivo, a causa di un calcio piazzato del Mogliano allo scadere.

Dopo due punizioni per parte fallite (Faasen e Odiete), i veneti si portano in vantaggio alla metà del primo tempo: il pack sfrutta una touche nella ventidue neroverde e Matteo Corazzi schiaccia in meta. Quattro minuti più tardi il Mogliano fa il bis con Odiete, e subito dopo Alessio Mattoccia esce in barella tra gli applausi del pubblico: brutto infortunio alla tibia per l’ala neroverde. L’Aquila cresce con il passare dei minuti e la pressione porta alla punizione di Daniel Faasen, per i primi tre punti. La gioia dura poco: ci pensa Zanon a segnare la terza meta del Mogliano, in superiorità numerica per il giallo all’esordiente Luciano Montivero. Si va negli spogliatoi sul 3-19.

Nella ripresa il Mogliano spinge sull’acceleratore, approfittando della superiorità numerica in mischia: dopo sei minuti altri guai per gli avanti neroverdi, con il pilone Petru Tamba che esce anch’egli in barella a causa di una botta allo sterno. Passa qualche secondo e Zanon segna anche la quarta meta del Mogliano: 3-26. Approfittando del rientro di Montivero e del giallo al pilone avversario Taniela Koroi, L’Aquila inizia la rimonta: prima un piazzato di Faasen, poi una meta dello stesso mediano sudafricano (dopo un bel calcio a seguire di Giorgio Erbolini) e infine un drop di Matzeu portano i neroverdi sul 14-26. Al 64′ Faasen, giudicato man of the match, intercetta il pallone in difesa e si invola da solo sotto i pali. E’ il momento migliore per L’Aquila che si porta sotto al break (21-26). Ma dopo tre minuti è Semenzato a ristabilire gli equilibri per la quinta meta del Mogliano. I neroverdi, mai domi, segnano ancora nel finale con Nicolò Speranza, schierato a centro da Mercier (assieme all’altro aquilano Marcello Angelini): Faasen non trasforma ma L’Aquila è nuovamente sul break. A un minuto dallo scadere, con una punizione all’altezza dei ventidue per il Mogliano, Barraud decide di non calciare in touche e centra un piazzato che priva L’Aquila del bonus difensivo. Un vero peccato. Da segnalare, nelle file degli abruzzesi, l’esordio del pilone Francesco Rossi, classe 1997, proveniente dall’Accademia di Benevento ed entrato nel finale in sostituzione di Montivero.

“Il nostro campionato è iniziato oggi – afferma a fine gara l’head coach Ludovic Mercier – perché oggi abbiamo visto una squadra di Eccellenza, e abbiamo messo in difficoltà il Mogliano. Mi dispiace per il bonus mancato, perché c’è stata attitudine da parte dei ragazzi e un bel gioco, ma abbiamo anche preso mete che non dovevamo prendere, fatto troppi errori che dobbiamo migliorare”.

“Quando lasciamo giocare la squadra avversaria andiamo in difficoltà – conclude l’allenatore francese – dobbiamo placcare sempre. Ma oggi abbiamo fatto meno falli rispetto alle altre partite, stiamo lavorando sulla mischia, sulla touche, sul gruppo, e oggi si è visto”.

________

L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – Sabato 24 ottobre 2015

Eccellenza, II giornata

 

L’AQUILA RUGBY CLUB – MARCHIOL MOGLIANO R. 26-36 (3-19)

 

Marcatori: p.t. 24′ m Corazzi tr Odiete (0-7); 28′ m Odiete (0-12); 39′ cp Faasen (3-12); 40′ m Zanon tr Odiete (3-19); s.t. 47′ m Zanon tr Odiete (3-26); 52′ cp Faasen (6-26); 57′ m Faasen (11-26); 60′ drop Matzeu (14-26); 64′ m Faasen tr Faasen (21-26); 67′ m Semenzato tr Barraud (21-33); 76′ m Speranza (26-33); 79′ cp Barraud (26-36).

L’AQUILA RUGBY CLUB: Biffi, Erbolini, Angelini, Mattoccia (34′ Panetti), Perju (67′ Speranza), Matzeu, Faasen, Ceccarelli, Gentile, Cecchetti (41′ Di Valentino, 49′ Boccardo), Sirbe, Cialone (49′ D’Onofrio), Montivero (72′ Rossi), Marchetto, Tamba (46′ Breglia).

A disposizione: Carnicelli.

All.: Mercier.

MARCHIOL MOGLIANO R.: Odiete, Guarducci (50′ Sperandio, 51′ temp. Ceccato N.), Ceccato E. (64′ Pavan), Zanon, Onori, Endrizzi (64′ Barraud), Semenzato, Halvorsen, Corazzi, Riccioli (50′ Filippucci), Van Vuren (52′ Maso), Bocchi, Koroi (61′ Sperandio), Ferraro (58′ Buonfiglio), Ceccato A. (58′ Zani).

All.: Galon.

Arbitro: Schipani

Cartellini: 39′ giallo Montivero (L’Aquila); 50′ giallo Koroi (Mogliano)

Man of the match: Daniel Faasen (L’Aquila)

Calciatori: Faasen (L’Aquila) 3/6; Odiete (Mogliano) 3/4; Matzeu (L’Aquila) 1/1; Barraud (Mogliano) 2/2.

Note: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Spettatori 500 (quota abbonati 300)

Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 0; Marchiol Mogliano R. 5.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *