L’Aquila, riunione annuale GTTI-SIEm dal 17 al 19 giugno

Dal 17 al 19 giugno prossimi l’Università dell’Aquila ospiterà in forma congiunta la Riunione Annuale delle Società Scientifiche GTTI (Gruppo Telecomunicazioni e Tecnologie dell’Informazione) e SIEm (Società Italiana di Elettromagnetismo), in collaborazione con CNIT (Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni), che è l’istituzione di ricerca italiana leader nell’acquisizione di progetti europei in ambito ICT e che terra’ proprio a L’Aquila l’assemblea per il ventennale dalla sua costituzione. Si tratta di un evento di grande rilevanza – spiega l’Universtà del’Aquila in una nota – al quale partecipano le intere comunità accademiche nazionali che operano nell’ambito delle Telecomunicazioni e dell’Elettromagnetismo Applicato e che presenta in questa edizione un programma di lavori particolarmente ricco, con invited lecturer internazionali, presentazioni dei lavori da parte di dottorandi e giovani ricercatori, nonché figure di primo piano nell’industria nazionale del settore e il Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana. Durante la riunione saranno conferiti il Premio Francesco Carassa e i premi per le migliori tesi di dottorato a livello nazionale nell’ambito delle Telecomunicazioni e dell’Elettromagnetismo. Inoltre, una sessione dei lavori sarà dedicata all’industria hi-tech e alla disamina di opportunità di ricerca e sviluppo a livello internazionale, con particolare attenzione alla programmazione in ambito Horizon 2020 e ai temi dell’Internet of Things, delle tecnologie per lo sviluppo di smart cities e alle tecnologie dello spazio. E’ previsto un significativo coinvolgimento delle importanti aziende del territorio regionale che operano nell’ICT, tra cui LFoundry, Thales Alenia Space, Selex ES, Thales Italia e Reiss Romoli, ma anche delle giapponesi NEC e Anritsu e dell’americana National Instruments; sono rilevanti i contributi dell’intero vertice del CNIT e della Rettrice dell’Università nel suo ruolo di rappresentante italiana per l’ICT presso la Commissione Europea. E’ prevista la partecipazione di circa 200 convegnisti e numerosi studenti, come positivo riscontro al grande lavoro organizzativo svolto dai docenti di Telecomunicazioni ed Elettromagnetismo dell’Università dell’Aquila, al grado di qualificazione (accademico e industriale) che al contesto aquilano e regionale dell’ICT viene riconosciuto in ambito nazionale e internazionale e alle grandi opportunità per sperimentazione di tecnologie di rete a larga banda e di servizi di smart city che l’Agenda Digitale e la ricostruzione della città possono offrire anche nell’immediato futuro proprio a L’Aquila. Per info: www.gtti.it/GTTI15/riunione.php; www.elettromagnetismo.it; dews.univaq.it/gttisiem2015

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *