L’Aquila, quarta giornata del Film Festival

Sesta edizione della manifestazione culturale aquilana, che quest’anno avrà una durata di 9 giorni, da martedì 13 a mercoledì 21 novembre e si svolgerà presso il Cinema Multisala Movieplex.

Ecco il programma della quarta giornata

ore 18.00 INCONTRO

… E LA VITA CONTINUA

Momento informativo sullo stato attuale nella donazione degli organi e del sangue, in collaborazione con:

FONDAZIONE TRAPIANTI MILANO

CENTRO TRAPIANTI OSPEDALE SAN SALVATORE DELL’AQUILA

AVIS L’AQUILA

 

INTERVENGONO:

Prof. Antonio Famulari – CENTRO TRAPIANTI OSPEDALE SAN SALVATORE DELL’AQUILA

Avv. Antonello Passacantando – AVIS L’AQUILA

PROIEZIONI FUORI CONCORSO:

ROSSO VIVO, di Annamaria Liguori (ITALIA, 16 min)

con Lorenzo Balducci, Pino Quartullo, Fabio Troiano

Rosso Vivo racconta la storia di Matteo, un ragazzo che scopre di essere affetto da una leucemia acuta. La diagnosi gli viene comunicata in prima persona dal Prof. Franco Mandelli da lui interpellato per una inspiegabile e persistente debolezza.

E LA VITA CONTINUA, di Pino Quartullo (ITALIA, 19 min)

con Ricky Tognazzi, Francesco Pannofino, Ludovico Fremont

Lorenzo, giovane laureato in filosofia, d’estate lavora come bagnino. Attilio è un noto attore che soffre di una grave patologia epatica. Le loro vite s’incrociano in modo tragico e meraviglioso allo stesso tempo, attraverso la donazione dell’organo del ragazzo improvvisamente scomparso a causa di un incidente con la moto.

 

a seguire:

PROIEZIONE:

LA NATURE DES CHOSES, di Audrey Espinasse (FRANCIA, 15 min)

Gli agnelli, il fuoco, gli uomini: la celebrazione della Pasqua attraverso l’elaborazione di un pasto in un monastero benedettino.
SWIMSUIT 46, di Wannes Destoop (BELGIO, 15 min)

Chantal, una ragazza paffuta di dodici anni, non ha molti amici. Solo nella piscina locale, dove si allena intensamente per una gara di nuoto, si sente veramente a casa. Ma quando ha bisogno di un nuovo paio di occhiali da nuoto, le cose non vanno nel modo migliore.

 

DER PHILATELIST, di Jan-Gerrit Seyler (GERMANIA, 7 min)

Hugo vive da solo nel suo mondo dove regna la simmetria e l’ordine. Un giorno, il suo francobollo preferito, con un motivo di un risciò indiano vola fuori dalla finestra. Uscire e lasciare la sua stanza diventa inevitabile.

 

ore 21.00 PROIEZIONE

TUTTI I RUMORI DEL MARE, di Federico Brugia (ITALIA, 95 min)

Il protagonista è un uomo che ha cancellato il suo passato, che ha scelto di vivere senza identità e trasporta persone per una multinazionale che traffica di esseri umani. Si tratta di una specie di Caronte moderno, che non si pone domande, che non vive alcuna emozione o credo di poterlo fare.

Tutte le info sul Festival 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *