L’Aquila, Premio Creatività 2012: ecco chi ha vinto

Si è svolta stamane, dalle ore 10 alle ore 14, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Roma la Cerimonia di premiazione del “Premio Creatività 2012”. Il Concorso, indetto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Direzione Generale per le Biblioteche, gli Istituti Culturali ed il Diritto
d’Autore e dal Formez P.A., è stato realizzato con la collaborazione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Dipartimento dell’Istruzione, Direzione Generale per lo Studente, l’Integrazione, la Partecipazione e la Comunicazione, era rivolto agli studenti di 16 anni, con lo scopo di incoraggiare gli stessi alla creazione di opere dell’ingegno e alla promozione della “cultura” del diritto di autore.
Alla Cerimonia che ha visto la presenza del Ministro per la pubblica amministrazione e la semplificazione Filippo Patroni Griffi, erano presenti, tra gli altri, Carlo Flamment, Presidente del Formez P.A. e Stefania Pezzopane, Assessore alla Cultura e alle Politiche Sociali del Comune dell’Aquila.
Ai vincitori è stata conferita una pergamena attestante la paternità dell’opera e la pubblicazione, nonché un premio di 500 euro, erogato dal Formez. Sono stati premiati due studenti del liceo Classico “D. Cotugno” dell’Aquila. Rispettivamente Davide Contu, con l’opera “Paura d’essere felici” e Bianca Di Giovanni, con l’opera “In punta di piedi”. Anche una scuola di Chieti, l’istituto professionale “Umberto Pomilio”, ha ricevuto una “menzione speciale” per essersi distinto con un filmato sulla mafia, per i valori originali e per gli apporti innovativi o civili.
“È stato particolarmente emozionante questa mattina partecipare all’evento – ha dichiarato la Pezzopane – e premiare i due giovani studenti aquilani del liceo classico dell’Aquila, Davide e Bianca che, grazie al loro talento e al loro coraggio, si sono guadagnati ben due dei quattro premi attribuiti a livello nazionale. Hanno saputo con le note musicali e con le immagini rappresentare le loro doti artistiche e nello stesso tempo dimostrare il coraggio e la speranza della gioventù aquilana per il futuro. È un grande segnale per i giovani aquilani che si sono inseriti in un concorso nazionale davvero prestigioso. – ha proseguito l’assessore – Sia il ministro Griffi, sia il sottosegretario Scanu, sia il presidente del Formez Flamment, hanno voluto sottolineare l’importanza che ben due giovani su quattro fossero aquilani e sono rimasti molto colpiti dalla qualità del lavoro e dalla capacità di rappresentare la città che cerca, pur nel dolore e nella fatica quotidiana del post terremoto, di riemergere. Mi sono complimentata con i ragazzi, con le loro famiglie e con la vicepreside del liceo classico dell’Aquila, della bella figura che hanno fatto fare alla città dell’Aquila”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *