L’Aquila nel Siglo de oro: vita e cultura nei documenti spagnoli dell’Archivio di Stato dell’Aquila

Mercoledì 12 dicembre, alle ore 15,00 presso l’Archivio di Stato dell’Aquila, avrà luogo l’Incontro di Studi “L’Aquila nel Siglo de Oro: Vita e cultura nei documenti spagnoli dell’Archivio di Stato dell’Aquila”, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umane dell’Università dell’Aquila e dal Consolato Onorario di Spagna all’Aquila, della cui titolarità è stata recentemente insignita la professoressa Paola Elia, studiosa internazionalmente nota di letteratura spagnola nonché ordinario di questa materia nel suddetto Ateneo. L’iniziativa intende appunto celebrare l’apertura della sede aquilana del Consolato e rafforzare i rapporti culturali tra l’Italia e la Spagna anche attraverso la riscoperta delle comuni radici storiche. A tal riguardo, precisa il Console, «scopo di questo incontro è mettere in luce l’interdisciplinarietà della ricerca onde far convergere gli studi di storici, filologi, letterati, musicologi, ma anche storici dell’arte, giuristi e numismatici che da diversi anni si occupano dell’Abruzzo in età spagnola e che devono far riferimento anche ai documenti in lingua spagnola conservati negli Archivi aquilani, nella prospettiva di realizzare un regesto utile ai diversi settori scientifico-disciplinari attivi sul nostro territorio». Il programma, oltre alla professoressa Elia, che parlerà di Claros Varones di Spagna: Uomini illustri all’Aquila nel XVI e XVII secolo, prevede gli interventi di Encarnación Sánchez García, ordinario di letteratura spagnola all’Università Orientale di Napoli (La diffusione della lingua spagnola nel Regno di Napoli), della storica Silvia Mantini, dell’Università dell’Aquila (L’Aquila spagnola: nodi culturali, reti cittadine e cerimoniali di corte), delle giovani studiose Ester Cicchetti e Annalisa Ianni, che presenteranno una prima cernita di Documenti in lingua spagnola nell’Archivio di Stato e nell’Archivio Storico Arcidiocesano dell’Aquila, esposti durante lo svolgimento dei lavori, del numismatico Simonluca Perfetto (Baroni, universitas e Regia Corte nella monetazione aquilana dall’età aragonese a quella spagnola) e del musicologo Francesco Zimei (Musica spagnola nelle corti rinascimentali italiane), che introdurrà anche il concerto dell’ensemble Aquila Altera, dedicato a rare composizioni del periodo, posto a conclusione della giornata.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *