L’Aquila, mostra di Breccia dal 17 al 24 maggio

Daniele Breccia dal 17 al 24 maggio 2014 al MU.SP.A.C. in Piazza d’Arti. vernissage: sabato 17 maggio ore 18,30 Orari: da martedì a sabato 10:30 – 13:30 / 16:30 – 20:30. Sabato 17 maggio alle 18,30 sarà inaugurata, presso la sede del MU.SP.A.C. di Piazza d’Arti, la mostra personale di Daniele Breccia, a cura di Martina Sconci. Per l’occasione l’artista presenta una selezione di sette lavori inediti, eseguiti tra il 2012 e il 2014, frutto delle sue ultime ricerche artistiche.

Come si legge nel testo critico che accompagna la mostra: <<Daniele Breccia sperimenta diversi tipi di linguaggio. Servendosi di vari mezzi quali la pittura, la scultura e l’installazione, destabilizza i vari generi artistici, creando delle opere che divertono, sorprendono, ma allo stesso tempo invitano a riflettere. Dialogando in maniera sottile con alcuni capisaldi della storia dell’arte, egli li interpreta, li sbeffeggia e li celebra allo stesso tempo. Il suo intento non è quello di turbare, bensì di andare oltre le convenzioni figurative e rappresentative, creando dei cortocircuiti formali, per scardinare le nostre abitudini visive più radicate>>.

In opere dal forte impatto visivo come A love supreme e Love Devotion Surrender, Breccia affronta con ironia e sarcasmo alcune tematiche esistenziali quali la morte e la spiritualità. In altri lavori come Double Elvis e Lullaby dà una sua chiave di lettura di alcuni movimenti artistici americani sviluppatesi negli anni settanta come il Minimalismo e l’Iperrealismo. In Romance primi piani di modelle ritagliati da riviste e giornali, restituiscono attraverso la tecnica del “trasfer” (molto usata da artisti come Rauschenberg) un effetto sbiadito e invecchiato, come a sottolineare l’aspetto effimero della bellezza. Con un certo umorismo in Self-portrait like Prada’s advertising l’artista gioca ancora con il mondo della moda e della pubblicità, sostituendo la sua immagine dipinta a quella di un modello di Prada.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *