L’Aquila, mostra d’arte al Muspac su Celestino V dal 23 agosto

Il 23 agosto 2013 alle ore 18,00, in occasione della 719° Perdonanza Celestiniana, sarà inaugurata presso la sede del MU.SP.A.C. la mostra dal titolo “Arte Contemporanea per Celestino V” con opere di artisti internazionali come Luca Maria Patella, Fabio Mauri, Jannis Kounellis, Michelangelo Pistoletto, Vettor Pisani, Giulio Paolini, Giuseppe Chiari, Rosa Foschi, Italo Carrarini, Francesco Arena e altri delle giovani generazioni, appartenenti alla collezione permanente del museo. Riportiamo di seguito una parte del testo “De Vita Solitaria / De Altissima Vita” dell’artista Luca Maria Patella, su Celestino V: “..Celestino rappresenta un emblema storico di grande significato, dato che le dinamiche del potere – anche nel nostro mondo – sembrano ottusamente preminenti, rispetto a quelle della Psiche, della Cultura, e di.. un’altissima Vita. ..Ma l’Arte, nei suoi significati profondi: non è proprio il luogo che si oppone a questo stato di cose?

Vorrei aggiungere che, anche all’interno della ricerca artistica, esistono forse dei..celestini, magari un po’ sommersi o avversati, in quanto tenacemente contrari al vento unicamente promanato dalle convenzioni & dal consumo. Non parlo – sia chiaro – tanto o solo pro domo mea; voglio invece suggerire a qualche coraggioso intellettuale, di prendere le distanze e guardare in profondità (volendo, possiamo anche limitarci alla produzione degli italiani, o del Concettualismo italiano, in particolare). Prendere magari..potere (un po’ più “vero” ed elevato al contempo) prendendo coscienza di realtà sottaciute o minimizzate. Per mia parte, credo si tratti di realtà sostanziali proprio a causa del loro apporto, che è consapevole della dimensione Storica”. Ad accompagnare l’esposizione, la proiezione del video “Annuale 2000. Lo scandalo dello spirito”, che documenta la manifestazione d’arte contemporanea che si svolse presso i sotterranei del Castello Cinquecentesco dell’Aquila. Nel video è possibile vedere Il più grande artista americano JOSEPH KOSUTH, (Toledo, Usa, 1945) – principale esponente dell’arte concettuale, animatore del dibattito sul ruolo dell’artista nella società contemporanea e autore di numerosi scritti teorico – programmatici fra cui “L’Arte dopo la filosofia – Il significato dell’arte concettuale” – che per l’occasione ideò e realizzò l’installazione su Celestino V dal titolo “Vita et Miracula (-)”.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *