L’Aquila, “Morire di pace” al Muspaq l’8 giugno

Arriva all’Aquila Morire di pace, dalla storia vera di Stefano Melone, militare d’Italia.  “Un militare è al servizio del cittadino, questo è quello che noi giuriamo”. Sono le parole di un ufficiale dell’esercito italiano, di qualcuno che ha scelto di indossare la divisa per dare un senso alla propria vita. Molti si arruolano non per fare la guerra, ma per evitare che essa compaia ancora. Con impegno, ogni giorno, dovunque. Fanno onore a se stessi e alla nazione che rappresentano. “Giuro di essere fedele alla patria…” sperando che la patria mi sia fedele. Ma quando non è così? Indossando una divisa quando qualcuno tradisce, mente, non dice tutta la verità, si rischia la vita.
La storia di una donna innamorata sposa d’un militare. D’un militare tradito dai propri ideali, lasciato morire per un’assenza di verità. Ci sono battaglie che non finiscono, che continuano ad uccidere anche dopo l’ultimo colpo sparato. Ci sono guerre generatrici di un nemico invisibile che uccide vinti e vincitori, un nemico della vita, qualsiasi forma di vita. Ci sono silenzi che vanno uccisi con la verità. Ci sono vite che vanno ricordate ad alta voce.

Spettacolo teatrale con SARA GRECO VALERIO, chitarra DANIELE ROMEO, Regia GIANCARLO FARES.  ORE 21. Info e prenotazioni: 349 6365670

Con questo spettacolo al MU.SP.A.C. di piazza d’Arti continuano gli appuntamenti con il teatro di narrazione, dopo il Serafino Gubbio Operatore di Giancarlo Fares.

MU.SP.A.C.Museo Sperimentale d’Arte Contemporanea, via Ficara, Piazza d’Arti L’Aquila, www.museomuspac.com

la locandina dello spettacolo

sara Greco Valerio in Morire di pace

 

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *