L’Aquila, Milonga Negra all’improvviso il 23 gennaio

Il tango è come la vita, improvviso, imprevedibile ed improvvisato. Per questo motivo succedono cose che non puoi programmare ma che devi solo seguire perchè a chiedertelo è il cuore. Non avremmo mai pensato di organizzare una milonga in pieno inverno, tuttavia la primavera che ci portiamo dentro è più forte di qualsiasi cosa ed è venuta, sfidando i monti, i lupi e il freddo fin “sottocasa” a suggerirci questo evento.

Quindi bando alle chiacchiere SABATO 23 GENNAIO come una primavera d’inverno torna IMPROVVISA, IMPREVISTA ed IMPROVVISATA la nostra amata MILONGA NEGRA.

Il gruppo Negraflor, in collaborazione con Artisti Aquilani Onlus, è felice di invitarvi a condividere e a partecipare a questa IMPREVISTA SERATA di PRIMAVERA:

 

– ore 21:00 – 21:45 per la serie INCONTRI CON LE ORCHESTRE DI TANGO: Juan D’Arienzo – racconti e chiacchiere di musica e storia;

– ore 22:00 – LA MILONGA NEGRA all’IMPROVVISO alla CASA DEL TEATRO con le selezioni musicali ” sempre in pista” di

 

MICHELE SOTTOCASA Dj “El Lobo Blanco”

Amatorialmente si propone come Dj de tango dal 2009, musicalizzando in diverse milongas di Italia. Quasi mensilmente si reca nel sud della Francia dove passa la sua musica in consolle da Marsiglia ad altre città. Diverse anche le sue esperienze nella Parigi capitale. E’ Dj resident al Contatto Club di Spinea (VE), una tra le prime sale da ballo d’Italia ove si è proposto il tango argentino, oltre 20 anni fa. Ha organizzato per 2 anni la serata del sabato al Contatto invitando, con cadenza mensile, coppie di ballerini argentini od europei per seminari ed esibizioni. Segue l’organizzazione, o la direzione artistica di eventi di tango, tra cui spicca certamente il raduno internazionale RDV Milonguero in Bologna. Attualmente il suo interesse è virato verso una proposta che abbia nel suo contesto l’approfondimento alle orchestre e lo studio della storia del Tango dalle sue radici. La serata tipo può variare a seconda del pubblico che sta servendo dalla consolle. Comunque non trascura mai una parte di “guardia vieja” e una parte di “decade de oro”. E’ escluso l’electrotango nel suo computer. Le sue tre orchestre preferite: D’Arienzo, in tutte le sue epoche; Calò, fino a poco dopo il ’45 e Canaro, ma, non in tutte le epoche. La sua idea di “vivere il tango” è legata ad una versione meno coreografica e più sociale di questa danza; visto come momento di aggregazione ed aperto a tutti coloro che desiderino oltre il ballo quel qualcosa in più, utile a ballare meglio.

 

INCONTRI CON LE ORCHESTRE DI TANGO

Un idea che nasce dall’ascolto. Siamo appassionati di tango, amiamo ascoltarlo, ballarlo e cerchiamo di comprenderlo. Il tango, un patrimonio tutelato, spesso viene ballato senza quasi nemmeno rendersi conto quanto bagaglio cultural-popolare porti con se. Quanta Europa porti con se…quanta Italia…Nasce così l’idea di trasmettere ciò che s’è appreso, di raccontare quello che ci è stato raccontato, di divulgare quella briciola di conoscenza appresa da fonti di ogni genere, anche le più bizzarre. Gli incontri vogliono dare una breve infarinatura, gettare un seme nel terreno tanguero, offrire una serata differente. Cercano insomma di presentare al ballerino qualcosa di musicale e storico al fine di testimoniare come ballare tango sia tanto appassionante oltre tecniche e figure.

 

Costi:

– charla + milonga 10,00 €

– solo charla 5,00 €

– solo milonga 8,00 €

 

Info:

3381800252 Irene

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *