L’Aquila, l’ultimo romanzo di Moccia “Sei tu” alla libreria Maccarone il 29 marzo

Senza tregua oramai la Libreria MACCARRONE in Mondadori  prosegue con gli Incontri Letterari, ospitando sabato 29 marzo sempre alle ore 18.00, FEDERICO MOCCIA e il suo ultimo romanzo SEI TU. “Se dici Moccia pensi “amore” raccontato e descritto nei suoi libri in tutte le forme e sfaccettature.. Una lettura leggera, ricca di colpi scena, da non far venir voglia mai di chiudere il libro e andare a dormire  e che lascia dentro un senso di forza…si! Perché l’amore è la più grande forza che possediamo! “Sai qual è l’unico modo per misurare quanto ami una persona?” “No.” “Perderla.” Non avevo bisogno di questo consiglio, Harry. Lo so da me, e non voglio perderla di nuovo.

Nicco non ci può credere. Quella mattina di inizio estate, mai si sarebbe aspettato di trovare la stanza dell’hotel completamente vuota. Senza nessuna traccia di Ann. Lei, la bellissima turista americana con cui ha vissuto giorni da favola, è sparita dalla sua vita. Non gli ha lasciato un biglietto, un recapito, nulla. Si è perfino dimenticata lì il sasso a forma di cuore che hanno trovato insieme sulla spiaggia di Anzio. Peccato, proprio ora che Nicco aveva capito di essere ancora capace di innamorarsi, di avere superato la storia con Alessia. Proprio ora che aveva ritrovato le parole d’amore perdute. Se in Quell’attimo di felicità Federico Moccia ha raccontato la balbuzie di un ragazzo nell’esprimere un sentimento d’amore, in Sei tu ci dice invece che non esistono ostacoli che ci possano fermare quando sentiamo il nostro cuore urlare “Ti amo!”. Da quella stanza d’albergo vuota comincia un’avventura incredibilmente ricca di incontri e colpi di scena. Nicco decide d’impulso di partire alla ricerca di Ann spalleggiato dal formidabile amico Ciccio. Una decisione assurda e totalmente irrazionale ma soprattutto senza alcuna possibilità di riuscita: l’unico indizio è infatti un indirizzo di New York, strappato con cento euro al portiere dell’hotel. Un indirizzo che, arrivati nella Grande Mela, si rivelerà falso. Ma a volte il cuore è come una bussola, sa captare il magnetismo di due persone che si amano e che il destino vuole fare incontrare di nuovo. Con tantissima fortuna e grande intraprendenza, aiutato da personaggi come il coloratissimo Venanzio e la risoluta manager Pamela, Nicco conquisterà gli Stati Uniti e soprattutto riuscirà finalmente a dare voce ai suoi sentimenti. Quando senti dentro di te un amore così grande, nessun ostacolo può fermarti, meno che mai una lingua straniera.

L’autore                 FEDERICO MOCCIA (Roma, 20 luglio 1963) fin da ragazzo ama molto leggere e si ripromette di scrivere un romanzo prima dei trent’anni. Ci riesce: Tre metri sopra il cielo, pubblicato nel 1992 da un piccolo editore, sarà il caso editoriale del 2004. Nel 2006 pubblica il seguito, Ho voglia di te, e lancia la moda del “lucchetto”. Nel 2007 esce Scusa ma ti chiamo amore che diventa anche film campione d’incassi del 2008 con Raoul Bova e Michela Quattrociocche. È sempre del 2008 Amore 14, del 2009 Scusa ma ti voglio sposare, del 2011 L’uomo che non voleva amare e del 2013 Quell’attimo di felicità. I suoi libri sono tradotti in oltre quindici Paesi.

Collana            Arcobaleno F.C.

Pagine                320

Prezzo               16,50 euro

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *