L’Aquila, energia senza petrolio: convegno all’università il 23 giugno

L’Universita’ dell’Aquila partecipa al convegno di lunedì 23 giugno 2014 organizzato dal Comune dell’Aquila all’Auditorium del Parco. Una giornata di approfondimenti scientifici con esperti sulle nuove fonti di energia con un focus sulle biomasse.

“Con questo incontro, ricco di personalità di alto profilo con esperienze importanti sia nel settore della ricerca, dell’economia e dell’industria – dichiara la Rettrice Paola Inverardi – si riafferma il ruolo della ricerca come motore per lo sviluppo del territorio e con questo il ruolo dell’Università dell’Aquila e dell’area di Ingegneria. Bene ha fatto il Comune a promuovere una giornata di confronto di assoluto livello ed oggettività scientifica su un tema che ha caratterizzato il dibattito cittadino. L’Università dell’Aquila ha sostenuto con convinzione questa giornata che fornisce un contributo di oggettività e di evidenza scientifica al dibattito sul tema della produzione dell’energia, centrale per il progresso del nostro Paese. Produzione che dovrà essere capace di svincolarsi dai modelli produttivi tradizionali per dare spazio invece a tecnologie che sappiano sfruttare al meglio le fonti rinnovabili. È solo infatti grazie ad una maggiore efficienza energetica, cioè consumando meno energia, e alle fonti rinnovabili che sarà possibile ridurre i gas serra presenti in atmosfera e tutelare le risorse naturali per le generazioni future. E’ nostro dovere e impegno collegare l’attività di ricerca che conduciamo con il mondo produttivo e con quello delle imprese, per dare una concreta opportunità di crescita ai nostri studenti e al territorio”

Paola Inverardi che tratterà il tema del ruolo della ricerca e dell’alta formazione per lo sviluppo del territorio, è componente per il periodo 2014-2020 nel settore “Information and Communication Technologies” del “Comitato Europeo Horizon2020” che è il Comitato del Programma Quadro della Ricerca Europea, strumento di finanziamento alla ricerca scientifica e all’innovazione della Commissione europea. Insieme a lei parteciperà a questo evento, tra gli altri esponenti di rilievo/spicco, anche il suo collega Prof. Riccardo Basosi docente di Chimica all’Università di Siena, componente anch’egli del Comitato Europeo per il settore Energia. Basosi interverrà proprio sul tema energia e ambiente come fattori di sostenibilità nell’ambito del programma Europeo “HORIZON2020″.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *