L’Aquila e Pescara, Bosna e Paris in concerto con la Sinfonica l’1 e il 3 marzo

Sabato 1 marzo 2014 alle ore 18,00 a ll’Aquila Ridotto del Teatro Comunale e lunedì 3 marzo 2014 ore 19,00 a Pescara Auditorium del Conservatorio “L. D’Annunzio”, Bosna e Paris in concerto con l’Orchestra sinfonica abruzzese.

ORCHESTRA SINFONICA ABRUZZESE

F. J. HAYDN

Sinfonia n. 45 Sinfonia “Degli addii” in fa diesis min. Hob.I:45

Concerto n. 2 per violoncello e orchestra in Re magg. Hob:VIIb:2

W. A. MOZART

Sinfonia n. 36 “Linz” in Do Magg. Kv 425

PIETRO BOSNA Violoncello

Direttore MASSIMO PARIS

Massimo Paris, poliedrico musicista e salutato dalla stampa internazionale come violista di altissimo livello ha diretto concerti con le migliori orchestre internazionali, dirigerà la formazione musicale abruzzese con il violoncello solista di Pietro Bosna, componente della prestigiosa formazione orchestrale I Musici. 18 concerti di produzione musicale per la 39a Stagione Concertistica dell’ISA sui 23 proposti in abbonamento, un impegno importante per garantire all’ente un alto livello musicale che le ICO (Istituzioni Concertistico Orchestrali) devono garantire sul territorio, un arricchimento culturale come il concerto presentato questo fine settimana all’Aquila e a Pescara: Sabato 1 Marzo 2014 ore 18 al Ridotto del Teatro Comunale dell’Aquila e Lunedì 3 Marzo 2014 all’Auditorium del Conservatorio di Pescara ore 19.

Direttore e solista di grande esperienza accompagneranno l’Orchestra Sinfonica Abruzzese in un programma di alto interesse musicale, prima parte dedicata ad Haydn con la Sinfonia n.45 “Sinfonia degli Addii”, così denominata perché dopo poche battute, uno alla volta tutti gli orchestrali cessano di suonare, spengono le candele e abbandonano la sala, tra la meraviglia generale per passare subito dopo a un più brioso concerto per violoncello e orchestra. Si chiude il programma con il più grande compositore di tutti i tempi, il Wolgang planetario che ha scritto la musica di tutti i tempi con la Sinfonia n. 36 “Linz” così denominata per la città dove debuttava il concerto: “Il concerto era fissato nella città di Linz, dove egli si trovava di passaggio durante il viaggio che da Salisburgo lo avrebbe portato a Vienna. Per completare un programma di musiche già stilato mancava solo un pezzo d’apertura, sicché ci si rivolse a lui. Mozart lo scrisse frettolosamente, in poco meno d’una settimana, aggiungendo al suo catalogo una pagina bifronte, un’opera che, mentre si congeda dal sinfonismo della Haffner, si affaccia sul misterioso silenzio di tre anni in cui matura la stagione delle ultime quattro Sinfonie”, così il musicologo Francesco Sanvitale nella sua sempre puntuale nota di sala.

Ridotto del Teatro Comunale – L’Aquila

 

Intero € 10,00

Ridotto € 8,00

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *